Tutta l'informazione che cercavi

Milano: la Diocesi raddoppia gli esorcisti, è boom di richieste di intervento

Indemoniati, il vostro tempo è finito: la Diocesi di Milano ha raddoppiato i suoi esorcisti. Sono saliti dunque a dodici adesso il numero degli esorcisti pronti ad intervenire con la loro task force di medici e psicologi fra la Lombardia e il Veneto. A decidere l’aumento degli effettivi è stato il cardinale Scola che non solo ha raddoppiato il numero, ma ha anche creato un numero di telefono per le segnalazioni: 028556457, ogni venerdì dalle 14 alle 17.30 (gli indemoniati spuntano fuori solo di venerdì?).

Non prendete sotto gamba questa notizia, da quando il numero è stato attivato è stato un boom di chiamate: persone di ogni età, uomini e donne, senza dimenticare i tantissimi genitori che telefonano per dei figli che hanno, a loro dire, dei disturbi inspiegabili (la vecchia, cara mancanza di educazione non è più di moda come spiegazione per certi atteggiamenti dei bambini/adolescenti?).

Monsignor Angelo Mascheroni, vescovo ausiliare e responsabile del collegio degli esorcisti ha così spiegato: ‘Il ministero fondamentale degli esorcisti è quello dell’ascolto e della consolazione. E’ importante quindi discernere bene le situazioni’. Ecco dunque che Milano decide di non seguire la tendenza delle altre diocesi italiane, che sembrano non badare molto alle continue richieste di aiuto da parte di persone che temono possessioni o infestazioni demoniache di svariata natura e genere.

Fondamentalmente, pare che le richieste di intervento per esorcismi siano in aumento, mentre la pratica religiosa è in calo. E’ Mascheroni che ci spiega questa pratica in disuso: ‘Solo una benedizione o una parola di conforto è troppo poco. Occorrono molti incontri e sedute, anche di una certa durata: i colloqui per un esorcista dovrebbero essere due o quattro al giorno, non di più’.

Questo dunque significa un super lavoro per i pochi esorcisti praticanti, letteralmente presi d’assalto dalle richieste di aiuto. Ecco dunque spiegato il motivo di aumento degli effettivi della pattuglia di esorcisti della Diocesi di Milano. Ovviamente sempre affiancati da un medico e da uno psichiatra: la maggior parte dei presunti casi di possessione diabolica sono invece pazienti con diverse malattie di natura psicologica.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>