Tutta l'informazione che cercavi

Yara, ultime notizie: DNA dell’assassino è sui vestiti


L’omicidio della 13enne bergamasca Yara Gambirasio si fa ogni giorno più insidioso. Mentre i risultati dei tamponi eseguiti dai Ris durante il ritrovamento del cadavere della ragazzina sono in attesa di essere analizzati, alcune indiscrezioni rivelano come i vestiti della giovane promessa della ginnastica ritmica scomparsa il 26 novembre 2010 da Brembate Sopra e trovata morta un mese fa potrebbero ricondurre all’esecutore dell’assassinio.

Infatti, quasi certamente sui vestiti di Yara c’è il DNA dell’assassino, che a questo punto dovrà essere comparato. Secondo gli ultimi accertamenti le tracce trovate sul corpo ricondurrebbero a un uomo e a una donna. “Dna ce n’è e ce ne sarà ancora. Il cadavere parla, e adesso continuiamo a cercarne altro” hanno detto gli inquirenti che stanno lavorando al caso. Le tracce di DNA sono la firma indelebile dell’omicida, speriamo quindi di conoscerne presto il nome per dare giustizia alla piccola Yara.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>