Tutta l'informazione che cercavi

Twitter contro le fake news: profili verificati per tutti?

Twitter, fake news

Twitter – Non solo Facebook è afflitto dalla piaga delle fake news, queste stanno invadendo anche Twitter. Per correre ai ripari, il social network cinguettante starebbe seriamente meditando di ampliare i profili verificati a tutti gli utenti. I profili verificati sono quelli che hanno il segno di spunta azzurro accanto al nome: significa che quell’account è stato effettivamente verificato da Twitter e che è reale. Al momento, su Twitter gli account verificati sono prerogativa dei personaggi famosi, siano essi attori, cantanti, politici, giornalisti e via dicendo.

Twitter: profili verificati anche per gli utenti normali

Jack Dorsey, CEO di Twitter, ha spiegato che il social network sta lavorando ad un nuovo sistema per verificare l’identità degli utenti: “Vogliamo essere uno dei servizi più affidabili al mondo e sappiamo che abbiamo molto lavoro da fare”. I primi test per questo sistema partiranno proprio negli Stati Uniti, con i candidati alle elezione di metà mandato presidenziale.

Secondo quanto rivelato da BuzzFeed, nel frattempo l’azienda ha sospeso migliaia di profili popolari, alcuni dei quali anche con milioni di follower, rei sia di aver rubato tweet senza citarli, sia di avere indugiato nel fenomeno del tweetdecking, ovvero retwittare a pagamento alcuni tweet per farli diventare virali.

Per Twitter, questo tipo di comportamento (ovvero quello di account famosi con tanti follower che usano la loro popolarità per spammare tweet), viola proprio le politiche della piattaforma. Considerando che su Twitter le bufale e fake news si propagano sei volte più velocemente rispetto alle notizie vere, diciamo che è solo logico che Twitter corra ai ripari. Il problema è capire se servirà a qualcosa la verifica dei profili per tutti gli utenti: su Facebook, dove ci si dovrebbe iscrivere col nome vero, è facilissimo che un account sospeso per questo motivo, si reiscriva dieci secondi dopo con un altro nome fasullo.

Via: Ansa

Foto: otacke

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>