Tutta l'informazione che cercavi

The Shannara Chronicles: la serie tv chiude dopo solo due stagioni, ma cerca un nuovo acquirente

The Shannara Chronicles

The Shannara Chronicles chiude i battenti. La serie televisiva tratta dai romanzi di Terry Brooks è stata chiusa dopo solamente due stagioni. Tuttavia i fan della serie hanno ancora una piccola speranza: pare che stia cercando una nuova rete per continuare la produzione. Spike, che presto diventerà Paramount Network, ha sospeso la produzione, anche se i produttori della serie si erano già attivati per cercare nuovi, potenziali acquirenti. Visto che The Shannara Chronicles viene trasmessa anche su Netflix, un potenziale candidato potrebbe essere proprio il colosso dello streaming, così come la rivale Amazon Prime (in questo modo Amazon potrebbe incrementare le vendite dei romanzi di Terry Brooks).

The Shannara Chronicles: cronaca di un insuccesso?

The Shannara Chronicles era stata acclamata all’inizio come il nuovo Game of Thrones, ma alla fine della fiera, devo ammetterlo a malincuore, si è trattato di una colossale presa in giro. Altro che adattamento dei romanzi di Terry Brooks: della trama dei libri c’è solo un vago sentore, il tutto è stato trasformato in un teen drama ambientato nelle Quattro Terre, stravolgendo non solo trama, ma anche personaggi.

Ho iniziato a leggere fantasy proprio con Teryr Brooks e La Spada di Shannara, per cui sono molto affezionata a questa saga. Non sono una fanatica della fedeltà ad ogni costo ai libri, la trasposizione del Signore degli Anelli e di Harry Potter non mi è dispiaciuta (pur con qualche difetto). Tuttavia con Shannara si è esagerato: Shea che, inspiegabilmente, diventa il padre di Wil e non il nonno, andando a eliminare del tutto la sottotrama della scarsità del sangue elfico nelle vene di Wil, cosa che spiegava sia la difficoltà riscontrata da Wil nell’utilizzare le Pietre Magiche, sia gli eventi futuri relativi ai figli; Allanon trasformato in un Druido classe Crisso; Paranor non più circondata dalla sua foresta; Cogline inserito anzitempo; Garet Jax inserito anzitempo, con personaggio del tutto stravolto; il Re del Fiume Argento chi? E potrei continuare così all’infinito.

Va bene modificare qualcosa, ma quando si stravolge del tutto qualcosa che funzionava, il risultato è una serie insipida, con personaggi stereotipati e con soluzioni di trama ridicole. Vogliamo parlare del fatto che si spostano a piedi da un capo all’altro delle Quattro Terre più velocemente ancora dei Corvi di Game of Thrones? Adesso staremo a vedere se qualcuno comprerà il programma e se riusciranno a fare qualcosa di più decente.

Via: Deadline

Foto: Twitter

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>