Tutta l'informazione che cercavi

Terremoto in Guatemala: sisma di magnitudo 7.2. 48 i morti, tanti i dispersi

Un tremendo terremoto ha colpito il Guatemala: un sisma di magnitudo 7,2 della scala Richter si è scatenato alle 10.35 di ieri mattina con un epicentro a 42 chilometri di profondità sotto la superficie dell’Oceano pacifico. Per ora il bilancio delle vittime parla di 48 morti, 155 feriti e 23 dispersi, ma il conteggio sale di minuto in minuto. Un bilancio drammatico che viene aggiornato continuamente, mentre i soccorritori sono all’opera per salvare le persone rimaste intrappolate sotto le macerie.

Il terremoto in Guatemala è stato così forte da essere sentito anche in Messico, dove è stato subito diramata un’allerta tsunami, ma anche in Nicaragua si sono percepite le scosse. A quanto pare le zone più colpite sono quelle dei dipartimenti del sud ovest, quelli di San Marcos e Quetzaltenango, proprio al confine col Messico.

A San Marcos nella città di San Pedro Sacatepequez, El Recuerdo, San Francisco e El Quetzal sono crollate numerose case, tanto che Otto Perez Molina, il presidente che si è subito recato in visita nelle zone terremotate, ha dichiarato lo stato di massima allerta. E ha mobilitato l’intero esercito.

Per quanto riguarda il sisma, secondo i primi dati dell’istituto geologico del Guatemala era di magnitudo 7,2, anche se qualcuno parla di 7,4, sulla scala Richter, mentre l’istituto geologico americano indica 7,5. L’epicentro, come accennavamo, si trovava a 42 chilometri di profondità sotto l’Oceano Pacifico, 5 chilometri a sud ovest rispetto a Retalhuleu, in Guatemala. Pensate che era dal 1976 che non si aveva un terremoto così forte, all’epoca i morti furono 25.000.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>