Tutta l'informazione che cercavi

Supernatural 9: Dean nasconde dei segreti e potrebbe arrivare uno spin-off

Supernatural-9

Al San Diego Comic-con 2013 il team di Supernatural è tornato al completo per parlare della nona stagione. A spiegare l’evoluzione di Supernatural 9 sul palco c’erano i due fratelli Winchester, Jared Padalecki aka Sam e Jensen Ackles aka Dean, Misha Collins alias Castiel, Mark Sheppard alias Crowley, lo showrunner Jremy Carver e il produttore esecutivo Robert Stinger. Ecco quanto svelato sulla prossima stagione.

La cattura di Crowley modificherà parecchio il personaggio, così come la caduta degli angeli sulla Terra renderà il mondo una sorta di bolgia. Si tratta di uno scenario sporco e sanguinoso, terrorizzante. Gli angeli in questione si sentono persi e hanno una certa vena vendicativa nei confronti della Terra. E non si sa ancora se i fratelli Winchester decideranno di aiutarli: valuteranno caso per caso.

Intanto la missione di Sam e Dean si complica: va bene lottare per il Bene quando il mondo è invaso da Demoni, ma quando ti trovi di fronte degli Angeli? Fortunatamente il rapporto fra i due fratelli si rinsalda.

Nonostante un piccolo segreto di Dean, che però verrà rivelato fortunatamente già nel primo episodio. Un grande cambiamento aspetta anche Castiel, adesso in parte umano e privo dei suoi poteri: per la prima volta sarà costretto ad usare un gabinetto, secondo Padalecki una delle scene più grandiose. E scoprirà anche l’amore. Forse.

Anche Bobby tornerà a fare una capatina, anche se non si sa in quale forma visto che da fantasma era andato all’Inferno, salvo essere liberato dai Winchester e asceso in cielo. E Singer ha poi anche annunciato uno spin-off di Supernatural, con protagonista un personaggio che verrà introdotto nel 20esimo episodio di Supernatural 9.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>