Tutta l'informazione che cercavi

Statua della Libertà: riapertura il 4 luglio dopo l’uragano Sandy

statua_della_liberta_1

E’ stata riaperta a New York la Statua della Libertà, dopo la chiusura forzata a causa dell’uragano Sandy. Non a caso è stata scelta la giornata della festa dell’Indipendenza americana per una cerimonia presieduta dal sindaco della Grande Mela, Bloomberg e seguita da migliaia di persone. Dopo il disastroso passaggio dell’uragano Sandy, il monumento era stato chiuso a causa della distruzione dei moli e dei gravi danni subiti dalla pavimentazione e dall’impianto elettrico.

Pensate che per ripulire tutto dal fango e dai detriti sono dovuti intervenire centinaia di operatori del Parco Nazionale, provenienti anche dalla California e dall’Alaska. In realtà a fine ottobre avevano provato a riaprirla, ma il restauro da 30 milioni di dollari non era andato a buon fine e dopo solo 24 ore avevano dovuto chiuderla un’altra volta.

Ovviamente il 4 luglio si è tenuta la cerimonia inaugurale, l’apertura al pubblico vera e propria si terrà questo mercoledì, mentre per poter salire sulla corona bisognerà attendere fino ad agosto, salvo imprevisti.

Ricordiamo che la Statua della Libertà sorge su Liberty Island ed è stata progettata da Frédéric Auguste Bartholdi e Gustave Eiffel, mentre la costruzione vera e propria è durata dal 1880 al 1886. Sul suo libro si legge la data del 4 luglio 1776, il giorno esatto dell’Indipendenza americana, ai suoi piedi notate le catene spezzate, mentre le sette punte della corona indicano i sette mari. La statua in totale è alta 93 metri, ma 47 sono solo di piedistallo.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>