Tutta l'informazione che cercavi

Star Trek: 10 curiosità sui personaggi della serie originale

Kirk e Spock

Star Trek – La serie televisiva originale di Star Trek andò in onda dal 1966 al 1969. Nonostante alcuni concetti siano ormai sorpassati (vedi le divise delle donne solo con le minigonne), ecco che alcuni di essi sono ancora attuali: gli scudi deflettori sono un must sin dalla prima serie. Ecco che allora oggi andremo ad omaggiare questa intramontabile serie andando a vedere dieci curiosità sui personaggi della serie originale di Star Trek.

Star Trek: curiosità su personaggi e attori della serie originale

  1. Il precedessore di Kirk: nell’episodio pilota di Star Trek, il comandante dell’Enterprise non è Kirk, bensì Christopher Pike, interpretato da Jeffrey Hunter. Quando il pilot fu respinto, Hunter disse a Roddenberry che non voleva più fare il capitano della nave stellare, preferendo fare più film. Ricomparirà in seguito paralizzato, sfregiato, su una sedia a rotelle, incapace di comunicare, dopo aver salvato dei bambini da mortali raggi delta
  2. Yeoman Janice Rand: tecnicamente era un personaggio popolare, ma venne eliminata. Secondo Grace Lee Whitney, l’attrice che la interpretava, Roddenberry decise di eliminare il personaggio perché non voleva che il capitano Kirk avesse una relazione romantica stabile con lei o con qualsiasi altra donna. In molti episodi fra i due sembra sbocciare qualcosa, ma Yeoman Rand venne tolta di mezzo in modo che Kirk potesse avere una relazione con l’unica “donna” che contava per lui: la USS Enterprise. Successivamente Roddenberry e la Whitney si riconciliarono e venne chiamata a partecipare ad altri film di Star Trek
  3. Infermiera Christine Chapel: questo personaggio non era presente nel pilot iniziale. L’attrice che l’avrebbe interpretata, Majel Barrett, nel pilot interpretava un personaggio diverso, un primo ufficiale senza nome. Tuttavia i dirigenti della NBC si opposero: una donna non poteva interpretare un tale ruolo di potere e ciò porto Roddenberry a sostituirla con un uomo. Fu così che Leonard Nimoy aka Spock divenne il secondo in comando di Kirk. La Barrett, futura moglie di Roddenberry, ottenne così il ruolo dell’infermiera Chapel, ruolo che non le piaceva particolarmente. Inoltre la Chapel era innamorata di Spock e conosciamo tutti le abitudini amorose dei Vulcaniani, per cui un amore senza speranza
  4. Guardiamarina Pavel Chekov: Walter Koenig venne inserito come membro del cast ricorrente perché Roddenberry voleva aggiungere un personaggio più giovane all’equipaggio dell’Enterprise, in modo da attirare i giovani spettatori. Il personaggio di Chekov venne inteso come un genio in erba, ostacolato dalla sua esuberanza giovanile, dall’inesperienza, dalla mancanza di tatto, dal bisogno di mettersi alla prova e dalla sua passione per le donne. Inoltre l’agiunta di Chekov all’equipaggio avrebbe permesso a Kirk di recitare anche in un ruolo più paterno
  5. Guardiamarina Hikaru Sulu: il cognome originariamente inteso per il tenente Uhura divenne quello del guardiamarina Hikaru Sulu, interpretato da George Takei. Roddenberry aveva pianificato di sviluppare il personaggio durante la seconda stagione della serie, ma Takei doveva partecipare a The Green Berets con John Wayne. Per questo motivo, durante gli episodi in cui Takei era assente, l’attore Walter Koenig prese il suo posto sul ponte della nave stellare. Quando Takei raggiunse il cast, si trovò a dover condividere spogliatoio e sceneggiatura con Koenig. Inizialmente Takei fu geloso, temendo che Koenig potesse rimpiazzarlo. Provava anche antipatia per l’altro attore. Col passare del tempo, Takei si rese conto che lui e Koenig avevano molte cose in comune e i due finirono per diventare ottimi amici. Così continuarono a comparire fianco a fianco sul ponte dell’Enterprise, Takei come timoniere della nave e Koenig come suo navigatore
  6. Tenente Nyota Uhura: la prima scelta di Roddenberry come cognome per l’ufficiale addetto alle comunicazioni su Zulu, va visto che l’attrice Nchelle Nichols era di origini afro-americane, Roddenberry decise di scegliere il cognome di Uhura, parola che in swahili significa “libertà”. Purtroppo la Nichols si accorse di una certa ostilità razziale sul set: quando scoprì che lei era l’unica protagonista della serie a non avere un contratto, quasi lascio Star Trek. Tuttavia il dr- Martin Luther King Jr, suo grande fan, la convinse a continuare, elogiandola come un “meraviglioso modello di comportamento”
  7. Tenente Comandante Montgomery “Scotty” Scott: interpretato da James Doohan, l’attore scelse un accento scozzese per Scotty perché, secondo lui, gli scozzesi sono i migliori ingegneri al mondo. Anche se nella serie Scotty e Kirk vanno molto d’accordo, non così va per i due attori. Doohan ha sempre dichiarato che il capitano Kirk gli piaceva, ma non Bill, ritenendo che Shatner fosse insicuro, egocentrico e ostacolato dalla telecamera
  8. Tenente Comandante Leonard “Bones” McCoy: nella serie originale, il personaggio di Bones, interpretato da DeForest Kelley, quasi non compare. Quando Roddenberry gli offrì la parte di Spock, Kelley rifiutò. Nonostante la NBC respinse il pilot di Star Trek, Roddenberry venne incoraggiato a riprovarci. A quel punto con Shatner nel ruolo di Kirk e Nomy in quello di Spock, ecco che Kelley accettò di interpretare Bones, diventando ufficiale medico capo dell’Enterprise e uno dei principali amici e confidenti di Kirk
  9. Comandante Spock: fu l’attore Leonard Nimoy a inventare sia il saluto vulcaniano che la presa di collo vulcaniana. Il gesto del saluto vulcaniano si basa su una gestualità ebraica usata per benedire la congregazione nella sinagoga. Il saluto si accompagna con la frase “Lunga vita e prosperità”, la quale riecheggia l’espressione ebraica “Shalom aleichem”, che vuol dire “La pace sia con te”. Per quanto riguarda la presa di collo vulcaniana, deriva dalla puntata The Enemy Within. In questo episodio Spock sarebbe dovuto arrivare alle spalle di un nemico e ucciderlo. Tuttavia Nimoy pensò che una presa di collo atta a far svenire il nemico fosse più adatta. Il regista Leo Penn, dopo aver ascoltato la proposta di Nimoy, venne convinto dal fatto che Shatner si offrì volontario per aiutare Nimoy a dimostrare l’efficacia della manovra. Shatner fece un buon lavoro nel svenire a comando e il regista si convinse ad usare la manovra
  10. Capitano James T. Kirk: il bacio fra il capitano James Tiberius Kirk e il tenente Nyota Uhura, per anni è stato considerato il primo bacio interrazziale televisivo. Ma non è così: c’era già stato quello fra Giles Farmer (John White) e Louise Mahler (Joan Hooley) in Emergency Ward 10 e quello tra Lloyd Reckford ed Elizabeth MacLennan in You in Your Small Corner. Pare che l’episodio in cui Kirk e Uhura si baciano, sia stato uno dei più visti di sempre, anche fra le precedenti produzioni inglesi

Via: ListVerse

Foto: geraldford

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>