Tutta l'informazione che cercavi

Sarah Scazzi morta, uccisa dallo zio, Michele Misseri

Sarah Scazzi e’ morta lo stesso giorno nel quale e’ scomparsa nel nulla: lo scorso 26 agosto si erano perse le tracce di questa giovane ragazza di Avetrana. Subito si era pensato ad una fuga volontaria, magari con qualcuno che la giovane 15enne aveva conosciuto su Facebook, su internet e del quale si era fatta male a fidare. Ieri sera la svolta. Lo zio, Michele Misseri, lo stesso che aveva trovato il cellulare della nipote ha confessato di averla uccisa. Il corpo di Sarah Scazzi e’ gia’ stato rinvenuto.

Il 26 agosto scorso Sarah Scazzi era scomparsa, nel tratto di strada che da casa sua portava a casa della cugina Sabrina, figlia di Michele Misseri. Proprio in quel pomeriggio lo zio l’ha uccisa, come ha confessato lui stesso, nella giornata di ieri, in occasione di un interrogatorio durato piu’ di 12 ore. Sarah lo aveva respinto e per questo lui l’ha strangolata.

Il corpo di Sarah e’ stato ritrovato nel podere dello zio, in un pozzo coperto di acqua e pietre, nella stessa zona dove Michele Misseri aveva simulato il ritrovamento del telefonino della nipote, senza sim ne’ batteria. Un tentativo di depistaggio, che non ha convinto pero’ gli inquirenti.

La notizia del ritrovamento del cadavere e’ stata data in diretta a Chi l’ha visto?, mentre Concetta, la mamma di Sarah, si trovava proprio a casa dello zio della figlia, il suo assassino. Quando ha saputo la notizia, la donna ha lasciato la casa insieme ai suoi avvocati.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>