Tutta l'informazione che cercavi

San Valentino 2013: le cose da non fare, guida alla sopravvivenza

Siete sicuri di riuscire a sopravvivere alla festa di San Valentino? Fra regali da cercare e da azzeccare, fiori da prendere, cenette romantiche da organizzare, c’è di che farsi venire il mal di testa. Tanto che già l’anno passato Tempolibero aveva organizzato un dibattito per scoprire le cose da non fare, per lui e per lei, proprio durante la festa di San Valentino, una specie di guida alla sopravvivenza per coppie ed innamorati. Andiamo dunque a scoprire le cose da non fare mai e poi mai a San Valentino.

Cosa non dovrebbe mai e poi mai non fare lui a San Valentino? Per esempio potrebbe evitare di uscire di casa alle 7 del mattino senza dare a lei neanche un bacio e ritornare alle 10 di sera, magari dopo aver giocato a calcetto e dandole in una mano una rosa chiaramente presa da un venditore ambulante e nell’altra la borsa con i panni sporchi da lavare. E magari evitate la solita routine: divano, pizzetta, copertina? Se avete 80 anni va bene, altrimenti cercate di fare qualcosa che non fareste tutte le sere.

Ma anche lei deve stare attenta a non fare determinate cose a San Valentino. Se proprio lui non ci arriva a comprarvi un completino intimo, evitate di acquistarne uno spendendo mezzo stipendio e poi spacciandolo come un regalo del vostro amore con le amiche, sa tanto di riciclo. E se per errore lui decide di rinunciare alla Champions o all’Europa League, non ricordo quale delle due ci sia quella sera, ecco, evitate frasi tipo: ‘E’ il minimo che potessi fare… ‘, non è sempre tutto dovuto. E la prossima volta rinunciate voi a qualcosa, almeno rispettiamo la par condicio.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>