Tutta l'informazione che cercavi

Ryan Reynolds ci regalerà un remake del film Cluedo aka Signori, il Delitto è Servito

Ryan Reynolds

Ryan Reynolds – L’adorabile e ironico Ryan Reynolds, il Ryan giusto, il Ryan di Deadpool per intenderci, ha deciso di portare al cinema un remake del film dedicato al Cluedo del 1985, pellicola a sua volta basata sul famoso gioco da tavolo. Non avete mai visto il film dedicato al Cluedo? Male, molto male: è divertentissimo e strampalato al punto giusto. Il titolo con cui è arrivato qui da noi è Signori, il Delitto è Servito. Visto e considerato che la pellicola del 1985 è molto amata oggi dal pubblico, ma non altrettanto dalla critica e dal botteghino dell’epoca, ecco che Ryan Reynolds proverà a riscattarne le sorti con un remake.

Ryan Reynolds e il remake di Signori, il Delitto è Servito

Secondo quanto rivelato da Deadline, Ryan Reynolds starebbe lavorando a un remake del film del 1985, insieme a Rhett Reese e Paul Wernick, autori di Deadpool, il tutto sotto l’egida della 20th Century Fox. Farebbe tutto parte di un accordo che il Mercenario Chiacchierone ha da poco stipulato con la 20th Century Fox: per tre anni, Ryan Reynolds e la sua casa di produzione Maximum Effort avranno diritto di prelazione. Il che vuol dire che potrà vedere per primo in film in cantiere e decidere quale fare.

Il primo progetto che ha solleticato la curiosità di Ryan Reynolds è stato proprio il remake di Cluedo aka Signori, il Delitto è Servito. A questa produzione parteciperà anche la Allspark Pictures, divisione entertainment della Hasbro.

Ricordiamo che nel film del 1985, fra gli attori spiccavano Tim Curry e Christopher Lloyd. La particolarità del film, oltre a mantenere i nomi dei personaggi del gioco, era che aveva dei finali alternativi.

Via: Deadline

Foto: gageskidmore

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>