Tutta l'informazione che cercavi

Roberto Benigni, La più bella del mondo: show su Raiuno, fra Costituzione e Berlusconi

Roberto Benigni Show su Raiuno: l’attore ha deciso di parlare della Costituzione e non ha risparmiato le frecciate e lazzi verso Berlusconi. Il Premio Oscar ha iniziato ringraziando i vertici Rai, il presidente della Repubblica, poi il Papa e infine uno che ‘sta sopra al Papa’: ha infatti concluso con ‘Grazie Silvio’. Una serata fra storia e spettacolo che il Premio Oscar ha voluto dedicare alla Costituzione, a partire proprio dal titolo dell’evento, ‘La più bella del mondo’.

Sul palco del Teatro 5 di Cinecittà, appena restaurato dopo l’incendio che lo aveva gravemente danneggiato, Roberto Benigni si è dedicato al consueto show. Ecco alcuni dei momenti salienti del suo programma:

‘L’italia sta passando un periodo difficile. Tra poco è Natale ma a dicembre abbiamo avuto due notizie catastrofiche: una è che tra quattro giorni è prevista la fine del mondo, l’altra terrificante è che c’è un italiano che potrebbe andare in pensione e non c’è verso di mandarcelo. S’è ripresentato: Signore pietà. Per la sesta volta s’è ripresentato. Ha detto che la settima si riposa. Sembra un film dell’orrore Lo squalo 6, La mummia contro Bersani. Poi, sembra che ce l’abbiamo sempre con lui. Ma a questo punto è chiaro che è lui che ce l’ha con noi. Ha diviso l’Italia in due: metà contrari, metà disperati’

‘Silvio soffre della Sacra Sindrome… una cosa gravissima’

‘Se non c’è il lavoro, crolla tutto: la repubblica e la democrazia, che sono il corpo e l’anima delle nostre istituzioni. I nostri costituenti sapevano lo stretto legame tra noi e il lavoro, e il compenso per il lavoro non è solo perché ci serve per mangiare ma per la nostra anima’

E per chi se lo fosse perso, ecco qualche video dello spettacolo ‘La più bella del mondo’ di Roberto Benigni:

Ringraziamenti iniziali

I padri costituenti e l’articolo1

Senza lavoro crolla tutto

La Repubblica una e indivisibile e l’articolo 5

Silvio è tornato… Signore pietà!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>