Tutta l'informazione che cercavi

Raccordo Torino-Caselle: pagamento del pedaggio in vista

Pagamento del pedaggio ad un casello.

Pagamento del pedaggio ad un casello.


Addio superstrade supereconomiche. Nella Manovra Finanziaria di recente uscita, il Governo ha incluso il raccordo Torino-Caselle tra quelle infrastrutture veloci ad obbligo di pedaggio. Tra le altre superstrade a futuro pedaggio ci sono la Salerno-Reggio Calabria e il Grande Raccordo Anulare di Roma (dal 1° Luglio). Le tariffe non sono ancora state pubblicate.

Il raccordo Torino-Caselle, il Grande Raccordo di Roma e la Salerno-Reggio Calabria non saranno gli unici tratti autostradali in cui sarà introdotto l’obbligo di pedaggio. A rischio ci sono anche ben 22 tratte stradali fino a oggi gratuite, tutte sotto la gestione di Anas. Parliamo in tutto di 1270 km tra autostrade e raccordi.

Da qualche tempo a questa parte rincari autostradali sembrano non avere fine. L’ultimo era datato dicembre 2009, proprio durante le vacanze di Natale. Il prossimo sarà appunto il 1 luglio 2010, appena sei mesi dopo e in pieno esodo estivo. Tutti i tratti autostradali aumenteranno dell’ 1,5-2%. Alcuni subiranno addirittura rincari del 5% rispetto ai pedaggi attuali.

Questi aumenti sono dovuti alla Manovra Finanziaria 2011. Una delle misure prevede infatti un rincaro dei canoni che le concessionarie devono all’Anas. Dove recuperare quindi questi soldi? Nell’unico costo a carico degli utenti: i pedaggi.

Questa Manovra Finanziaria 2011 taglia-e-cuci sta facendo molto discutere. Per forza: a quanto pare, alla fine sono sempre i cittadini a dover scucire i soldi per tappare i buchi dell’economia italiana. Voi cosa ne pensate?

Fonte: lastampa.it

4 Responses to “Raccordo Torino-Caselle: pagamento del pedaggio in vista

  1. Anonimo

    e’ uno schifo

  2. Anonimo

    fate tutti schifo ci state portando alla fame!

  3. Anonimo

    Io faccio già un sacco di km per vedere la mia ragazza adesso dovrò pure pagare, incredibile! Congestioneranno il traffico su altre strade!

  4. Ing R.

    Come al solito questo governo non è riuscito a capire un bel nulla per quanto riguarda la gestione di strade e autostrade. Ricordo ancora che paghiamo la tassa dell’Abissinia del 1935 sui carburanti, e inoltre vogliono mettere un pedaggio che sgraverà sempre le tasche di coloro che faticano ad arrivare alla fine del mese. Vorrei che diate un’occhiata a questo paese. Abito in una zona di Torino che non ha un sufficiente spazio per parcheggiare i propri autoveicoli e, alcune volte, si girovaga per trovare la disponibilità di un parcheggio persino 30 minuti. Vorrei porre in luce questo problema, in cui i posti auto, a volte sono occupati, da veicoli di grossa cilindrata che superano i 5 metri di lunghezza. Perchè non tassate questi veicoli, che danneggiano la società a livello di ambiente e di disponibilità parcheggio, e penso che coloro che acquistano questi veicoli, abbiano un euro per pagare un pedaggio autostradale. Sono molto triste per questa situazione, l’unica cosa che posso dire è che questo governo sta facendo proprio schifo.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>