Tutta l'informazione che cercavi

Preti pedofili: arrestato sacerdote per abusi su 13enne

Brutto episodio di pedofilia perpetrato da un uomo di chiesa.

Brutto episodio di pedofilia perpetrato da un uomo di chiesa.


L’ennesimo caso sconcertante che coinvolge il clero. Un sacerdote 73enne appartenente alla Diocesi di Lodi è stato arrestato a Milano per una brutta storia di pedofilia. Il prete, Domenico Pezzini, in passato è stato reo di aver avuto rapporti carnali con ragazzino che all’epoca dei fatti aveva 13 anni (ora ne ha 16). Ma purtroppo non è tutto.

Ad incastrare l’uomo il fatto che nella sua casa sono stati rinvenuti immagini e video pedopornografici. Quello di Don Pezzini è l’ennesimo caso di pedofilia che investe la classe ecclesiastica e getta nuovo fango sulla credibilità della chiesa cattolica.

Il sacerdote per anni è stato anche molto attivo nella causa degli omosessuali. E’ stato accanto alle persone gay infondendo coraggio, e sostenendo la possibilità di associare il cristianesimo anche al mondo omosessuale. Eppure, malgrado tutte le buone intenzioni rivolte alla società, il parroco si è macchiato di uno dei peccati più gravi che possa esistere.

Fonte: corriere.it

3 Responses to “Preti pedofili: arrestato sacerdote per abusi su 13enne

  1. Roberto P.

    Salve a tutti,

    commenterei con queste parole :

    2. Gesù rivela ai suoi discepoli che uno di loro lo tradirà. Non v’ha dubbio possibile che Gesù lavò i piedi a Giuda come agli altri; ma non lo fece per ignoranza, perché non appena ripreso il vestito di sopra, che si era tolto per esser più libero nei suoi movimenti Giovanni 13:4, e sedutosi di nuovo alla mensa, egli annunziò che non tutti erano netti, ma che in uno di essi si realizzerebbe la descrizione profetica del traditore fatta in Salmi 41:9; e dipoi, “turbato nello spirito”, dichiarò esplicitamente che uno di loro lo tradirebbe. L’effetto naturalissimo di una tale dichiarazione di Gesù fu di riempire i discepoli di timore e di renderli sospettosi gli uni degli altri. Finalmente Pietro accennò a Giovanni, il quale trovavasi più vicino al Maestro, di accertarsi di chi egli intendesse parlare. Il nome di Giuda non fu pronunziato; ma Gesù diede a Giovanni un segno al quale non poteva mancare di riconoscerlo. Dopo che Giuda ebbe preso il boccone datogli dal Signore, Satana entrò in lui, ed, egli, licenziato dal Signore con significanti parole, uscì per tradirlo, mentre i più fra i suoi compagni credevano che fosse andato ad adempiere qualche incombenza datagli li dal Maestro, perché portava la borsa comune alla piccola comitiva Giovanni 13:18-30.

  2. Cris

    Commento con queste parole: Che ti sei fumato???

  3. Cris

    Ho solo un quesito per tutti i lettori:
    In tutto il mondo stanno filmando e fotografando preti pedofili prima allo scopo di arrestare questi vermi.

    Chiedetevi quanti preti pedofili vengono filmati dalle autorita in italia e soprattutto QUANTI PRETI PEDOFILI CI SONO IN GALERA IN ITALIA??? meditate gente meditate e controllate bene i vostri Figli

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>