Tutta l'informazione che cercavi

Pietro Taricone morto a Terni dopo incidente col paracatute

Pietro Taricone morto

Pietro Taricone morto


Questa volta il Guerriero non ce l’ha fatta. Anche lui fatto di ossa, carne e cuore, e non d’acciaio come voleva farci credere. Pietro Taricone, simbolo indiscusso del Grande Fratello in Italia, è morto questa notte all’ospedale di Terni dopo il grave incidente di ieri mentre si lanciava dal paracadute.

Ci aveva abituati a vederlo invincibile, forte, impossibile da sconfiggere. Come un soldatino che non cade mai, lui era sempre lì col suo sorriso impertinente a sdrammatizzare su tutto.

Non esageriamo nel dire che era il figlio più famoso del Grande fratello, trasmissione televisiva che ha cambiato una intera generazione. Pietro aveva partecipato alla prima (e originale) edizione del reality show, quando ancora tutto era una novità e la violazione della privacy altrui ci sembrava una grande trasgressione.

Si era autoproclamato il Re della trasgressione con il suo comportamento sempre fuori schemi. Pochi giorni dopo l’inizio della trasmissione costruì una rudimentale tenda con alcune coperte e sfatò il mito della sessualità all’interno della Casa. Con lui c’era Cristina Plevani, che vinse poi quell’edizione del GF.

Pietro Taricone però stavolta non ce l’ha fatta. Ha lottato, ma non sono bastate nove ore di intervento a salvarlo. Troppo forte l’impatto. La caduta gli aveva causato gravissimi danni e lesioni, una emorragia interna e fratture a gambe e bacino. Persino un arresto cardio-circolatorio. Il Guerriero era però subito stato soccorso e il suo cuore aveva ripreso a battere. Poi il trasporto d’urgenza all’ospedale di Terni, il tentativo disperato di un’operazione chirurgica. E poi l’addio. Pietro Taricone è morto stanotte alle due e mezza per complicazioni. Lascia la compagna Kasia Smutniak e la figlia Sophie di 5 anni.

Ciao Pietro!

Immagine tratta da www.vanityman.tv

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>