Tutta l'informazione che cercavi

Pesce d’Aprile: storia e origini della giornata dedicata agli scherzi

pesce-d-aprile

Da dove nasce la tradizione del pesce d’aprile? Questa simpatica giornata dedicata agli scherzi e alle burle, viene celebrata in parecchi paesi del mondo, anche se non sempre il giorno designato è il 1 aprile. Normalmente lo scherzo ha l’unico scopo di divertirsi, soprattutto quando viene fatto fra amici, tuttavia ci sono alcune burle decisamente più complesse e sofisticate che crea anche un forte imbarazzo in chi ne è vittima.

Con l’avvento di internet, poi, il pesce d’aprile è diventato ancora più facile da mettere in pratica, quindi occhio alle notizie di quel giorno, molte saranno delle burle. A dire il vero non si conosce la vera origine del pesce d’aprile, però ci sono diverse teorie che ipotizzano differenti scenari per la sua nascita.

Pare che il pesce d’aprile possa essere collegato all’equinozio di primavera, che cade il 21 marzo, primo giorno di primavera. Prima che venisse adottato il Calendario Gregoriano nel 1582, veniva considerato come Capodanno. Questi si celebrava dal 25 marzo al 1 aprile, almeno prima che la riforma voluta da papa Gregorio XIII spostasse tutto indietro al 1 gennaio.

Proprio a causa di questa retrocessione, in Francia sarebbe nata l’abitudine di regalare il 1 aprile dei pacchi vuoti: la ricorrenza era nota come poisson d’Avril, cioè pesce d’aprile. Tuttavia l’usanza è diffusa in tutta Europa, quindi gli storici pensano che ci possa essere stata un’origine più antica del pesce d’aprile. Qualcuno arriva anche a scomodare il mito di Proserpina che, rapita da Plutone, veniva invano cercata dalla madre Cerere, ingannata anche da una ninfa.

Attualmente, i mass media hanno cominciato a diffondere deliberatamente i pesci d’aprile (pesce d’aprile in inglese si dice April fool’s day e in tedesco Aprilcherz): anche giornali, blog e televisioni serie il primo d’aprile fanno passare delle bufale anche notevoli. Ricordiamo per esempio quando Nonciclopedia per il 1 d’aprile ha modificato la sua home page in modo che fosse identica a Wikipedia, reindirizzando anche i link e creando grande confusione. Quindi occhio alle notizie che troverete su siti e blog il 1 d’aprile: molte di loro sono delle burle, a voi il compito di svelarle.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>