Tutta l'informazione che cercavi

Oprah Winfrey e il discorso ai Golden Globe 2018 a sostegno delle donne: sarà il futuro candidato alla Casa Bianca?

Oprah Winfrey Oprah Winfrey

Oprah Winfrey futura candidata alla Casa Bianca nella corsa alle presidenziali per buttare fuori dalla White House quel Donald Trump che ormai piace a pochissimi anche negli States? I bookmaker ci scommettono e anche alla grande. Già in passato si era fatto il suo nome come possibile seconda donna, dopo Hillary Clinton, a provare a diventare il primo presidente donna degli Stati Uniti d’America. E ora, dopo il discorso tenuto ai Golden Globe 2018 sono in molti a sostenere che potrebbe proprio essere vero!

Oprah è sicuramente uno dei volti più famosi della televisione a stelle e strisce, è miliardaria, è una famosa filantropa e ha sostenuto Obama nel corso delle sue campagne, senza nascondere il suo apprezzamento (che era assolutamente reciproco). Ricevendo il Golden Globe alla carriera, la donna ha deciso di tenere un discorso decisamente politico a sostegno delle donne che hanno subito violenze e abusi, per promuovere a livello internazionale la campagna #MeToo, sostenuta e sottoscritta da molte donne del mondo dello spettacolo e anche da Time con la copertina della persona dell’anno.

Voglio che tutte le ragazze guardino qui, adesso e sappiano che un nuovo giorno è all’orizzonte.

Queste le parole di Oprah, che poi ha aggiunto:

E quando quel nuovo giorno finalmente sorgerà, sarà grazie a molte magnifiche donne, molte delle quali sono qui in questa stanza stasera, e anche alcuni uomini fenomenali che hanno combattuto duramente per fare in modo che queste donne diventassero i leader di un tempo in cui nessuno dovrà più dire “mee too”.

Noi siamo con te Oprah, ovunque andrai!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>