Tutta l'informazione che cercavi

Olimpiadi di Pyeongchang 2018: Carolina Kostner porta l’Italia in finale nel pattinaggio di figura

Carolina Kostner alle Olimpiadi di Pyeongchang 2018

Carolina Kostner arriva seconda, garantendo così un posto al Team Italia nella finale del pattinaggio di figura. Alle Olimpiadi Invernali di Pyeongchang 2018, l’atleta azzurra fa il suo esordio sul ghiaccio della Ice Arena di Ganneung in Corea del Sud e non poteva andare meglio, dal momento che il secondo posto nel corto le ha permesso di andare nella finalissima con il quinto posto generale.

In abito rosso rubino, Carolina Kostner conquista tutti quanti, chiudendo nel corto con un punteggio di 75.10, subito dietro Evgenia Medvedeva con un punteggio di 81.06. Grande la soddisfazione di Carolina per il primo ottimo risultato delle Olimpiadi di Pyeongchang 2018:

Non ho mai dato per scontato di esserci a questi Giochi, ho dovuto lottare e per questo c’è tanta soddisfazione.

Lei è felice e grata di questa prova di esordio sui pattini: aveva buone sensazioni, sia nel ritmo sia nei salti ed è felice e contenta di quello che ha ottenuto. Ed è anche molto orgogliosa di rappresentare il suo paese!

L’Italia sarà tra le cinque squadre che stanotte, a partire dalle 3 del mattino, si contenderanno una medaglia d’oro. Merito del secondo posto di Carolina nel corto, ma anche del quarto posto di Cappellini-Lanotte (danza), del quinto di Matteo Rizzo (individuale uomini) e del settimo di Della Monica-Guarise (coppie). La sfida è decisamente impegnativa, visto che gli italiani dovranno vedersela contro il Canada, l’OAS (gli atleti che provengono dalla Russia e che non sono stati toccati dal caso internazionale di doping), gli Stati Uniti e il Giappone. Intanto, però, siamo qualificati e questo è già tanto no?

Video dell’esibizione di Carolina Kostner

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>