Tutta l'informazione che cercavi

Morto Antonio Manganelli: addio al capo della Polizia

Antonio-Manganelli

E’ morto Antonio Manganelli: il capo della Polizia si è spento all’età di 62 anni nell’ospedale di Roma dove era ricoverato da tre settimane a causa del tumore contro cui lottava da tempo. Antonio Manganelli è deceduto nel reparto di rianimazione dell’ospedale San Giovanni di Roma: tre settimane fa aveva avuto un edema cerebrale in seguito alle quali le sue condizioni si erano aggravate, anche a causa di un’infezione respiratoria, successivamente peggiorata.

Antonio Manganelli era nato ad Avellino: dal 25 giugno 2007 era a capo del Dipartimento di pubblica sicurezza. Da due anni lottava contro il tumore che alla fine se lo è portato via. La camera ardente verrà allestita nella scuola superiore di polizia e aprirà alle ore 14.00, mentre i funerali si terranno venerdì o sabato.

Laureatosi in Giurisprudenza e specializzatosi in Criminologia Clinica, negli anni Settanta si dedicò particolarmente alle investigazioni, soprattutto per quanto riguarda i settore dei sequestri di persona e dell’antimafia. Lavorò a fianco di persone del calibro di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, contribuendo a catturare parecchi importanti latitanti delle organizzazioni mafiose.

Anna Maria Cancellieri ha così commentato la morte di Antonio Manganelli: ‘E’ stato prima un valente investigatore, poi un lungimirante, appassionato, generoso ed efficiente capo della Polizia. Queste sue doti hanno fatto di lui un leader ed è per questo che oggi dai suoi più stretti collaboratori fino all’ultimo agente tutti lo piangano con immenso dolore. Era un numero uno soprattutto per le sue qualità morali’.

Laura Boldrini, Presidente della Camera, ha così commentato la sua scomparsa: ‘Ho appreso con profonda tristezza la notizia della scomparsa del Capo della Polizia che ha dedicato la sua vita al servizio delle Istituzioni. In questo doloroso momento desidero far pervenire alla sua famiglia il cordoglio mio personale e di tutta la Camera dei deputati’. Addio Antonio. :(

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>