Tutta l'informazione che cercavi

Milioni di milioni di Marco Malvaldi: un libro da leggere

Marco Malvaldi torna in libreria con ‘Milioni di milioni’. Dopo averci deliziato cone la quadrilogia del BarLume e con ‘Odore di chiuso’, ecco che ci propone ora un romanzo sempre edito da Sellerio (196 pagine, 13 euro). Vi consigliamo caldamente la lettura di questo autore, se già non lo conoscete: noi siamo rimasti letteralmente folgorati e abbiamo divorato i suoi libri, rattristandoci perché non ce n’erano di più. Ma adesso abbiamo la possibilità di leggere una sua nuova fatica letteraria.

Marco Malvaldi è un ex chimico e un giallista di grande successo. Il suo ultimo libro, ‘Milioni di milioni’ inizia in maniera quasi surreale, tanto che a prima vista potresti pensare di trovarti non in un giallo, ma in una commedia. Tuttavia a poco a poco l’atmosfera rilassata svela qualche tono più misterioso e la narrazione diventa sempre più intensa e ricca.

Come anticipavamo, per adesso il BarLume ha concluso le sue vicende ed ecco che Malvaldi ci porta a Montesodi Marittimo, un piccolo paesino toscano posto su un’altura. Noto come ‘il paese più forte d’Europa’, nessuno sembra conoscere il perché di questa definizione. Per svelare il mistero vengono mandati in avanscoperta un genetista dell’Università, Piergiorgio Pazzi e un’esperta di archivi, Margherita Castelli. Ma una nevicata improvvisa e qualche scoperta inopportuna modificheranno ben presto la situazione.

Ecco la trama e la sinossi: ‘Nei gialli alla maniera di Malvaldi, in cui si ride della cinica ironia dei personaggi, i luoghi sono fondamentali per l’equilibrio tra umorismo e suspense. Montesodi Marittimo è un paesino toscano di una certa altitudine, nonostante il nome, per di più molto scosceso. Una persona su due porta un doppio patronimico, il secondo dei quali è sempre Palla. Eredità di un marchese Filopanti Palla, gran gaudente, pentitosi in punto di morte di lasciare tanti bambini senza un nome legittimo. Inoltre su Montesodi aleggia un mistero: è considerato il paese più forte d’Europa. Per scoprirne la causa, vengono mandati dall’Università un genetista, Piergiorgio Pazzi, e una esperta di archivi, Margherita Castelli.

Trascorsi i primi giorni, nel panorama umano che gli si offre, i due non trovano nulla di cui meravigliarsi, tranne la forza. È un mondo abitudinario, dominato da due gruppi familiari: il sindaco, l’onesto e schietto Armando Benvenuti, con la moglie Viola, e la maestra Annamaria Zerbi Palla, anziana vedova, con un figlio poco amato. La sorpresa arriva con una tremenda tempesta di neve che isola il paese per giorni. Piergiorgio, che alloggia nella casa della Zerbi, una mattina trova l’energica signora abbandonata in poltrona senza vita. Sembra, a prima vista, un attacco di cuore, ma Piergiorgio capisce che non si tratta di morte naturale e poiché il paese è isolato l’assassino non può essere andato via’.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>