Tutta l'informazione che cercavi

Manovra finanziaria 2011-2013: tagli e misure previste

Silvio Berlusconi e Giulio Tremonti

Silvio Berlusconi e Giulio Tremonti


Sta scatenando polemiche la Manovra del Governo che prevede tagli e misure restrittive su molti fronti. Tra le novità una tassa di soggiorno a Roma per i turisti, tagli ai ministri e pedaggi autostradali (anche nei raccordi). Ecco nel dettaglio tutti i tagli della manovra finanziaria 2011-2013 che in tre anni dovrebbe portare un risparmio di 24 miliardi di euro.

STOP CONTRATTI PUBBLICI – Gli stipendi dei dipendenti pubblici non avranno alcun aumento (fino al 2013)

TAGLI AI MINISTERI – Meno 10 per cento per i ministri (con alcune eccezioni fino alla metà). Nessuna riduzione per Presidente del Consiglio e Protezione Civile

TAGLI AI PARTITI – Meno dei contributi per spese elettorali. Rimborsi per i partiti che scende da 50% a 20%.

PAGAMENTI – Limite di 5mila euro per pagamenti in contanti

BANCOMAT P.A. – Stop libretti al portatore. Nasce il Bancomat per pagamenti dalla pubblica aministrazione

FINANZIAMENTI COMUNI – 33% dei tributi statali per i comuni che collaborano con la lotta all’evasione

TASSA TURISTI ROMA – Contributo di soggiorno di 10 euro per i turisti negli alberghi di Roma

BONUS MANAGER – Stop dei bonus ai manager e banchieri

GIOCO CLANDESTINO – Monopoli sostituiti da una Agenzia

CONDONO EDILIZIO E CASE FANTASMA – Prevista una sanatoria sugli immobili fantasma entro il 31 dicembre

PENSIONE INVALIDITÀ – Erogabile a chi è invalido almeno per l’80%. Più controlli

IRAP ZERO PER NUOVE IMPRESE SUD

STOP TURN-OVER P.A.

TAGLI ANCHE A MAGISTRATI – Meno 10 per cento

INSEGNANTI SOSTENGO – Congelato l’organico

PENSIONI – Dalle “finestre fisse” alla finestra “mobile” o ‘”a scorrimento”. Si potrà andare in pensione dodici mesi e non più nove dopo la maturazione dei requisiti vigenti per dipendenti pubblici e privati. Per i lavoratori si sale da 15 a 18 mesi.

SPESA FARMACI – Gli acquisti saranno gestiti direttamente dalle Asl

AUTONOMIE TERRITORIALI -Le Regioni devono tagliare 10 miliardi in 2 anni nel biennio 2011-2012. Comuni e Province 1 miliardo e 100 nel 2012

PEDAGGI SU RACCORDI – A pagamento i raccordi con le autostrade

20 Responses to “Manovra finanziaria 2011-2013: tagli e misure previste

  1. Anonimo

    Mio marito è un impiegato di una azienda privata, che sta usufruedo del congedo straordinario (D.L. 53/2001) avendo una figlia di 32 anni, affetta da grave ritardo psico motorio e non vedente con scadenza al 31.12.2010 -
    Quindi, il rapporto con l’azienda s’interrompe il 31.12.2010 -
    In riferimento agli anni lavorati nonchè all’età anagrafica (35+62)
    dovrebbe slittare alla pensione l’ 1.1.2011 -
    Con la finaziaria 2011- 2013 mi sembra di capire che non è così.
    E’ giusto ritardare di 12 mesi la pensione ?
    Con tale situazione familiare si può vivere senza stipendio?
    Chi deve tutelarci?

    s

  2. peppe

    fate proprio schiso perchè avete tagliato all’italia quando abbiamo dato aiuto alla grecia bravo berlusconi sei inteligentissimo ma priiam vediamo chi sta male nel nostro paese e poi diamo aiuto a gli altri testone di un berlusconi…..

  3. peppe

    bravo berlusconi bravo,, ma se ci ci togli pure le mutante, poi nn denunciarci per atti osceni in lugo pubblico…. BERLUSCONI SEI UN GRANDE tu e tutti i tuoi politici del cazzo , ma le macchine usatele se mandate a fallimento pure i mezzi pubblici perchè tanto nn pagare pure la …. ahh poi, vi prego nn tagliatevi gli stipendi di 5oo euro al mese nn vorrei che poi i vostri figli nascessero ignoranti perchè nn potete mantenerli a scuola …… certo che ne fate sacrifici voi politici vi fate pure i taglihai vostri stipendi adesso nn potrete nemmeno farvi le vacanze in questo triennio di finanziaria … cmq se volete li potete prendere dai nostri stipendi i soldi ci diaspiace ha noi dipendenti pubblici che voi nn potete andare in vacanza la lucidità ci vuole nel vostro lavoro….. politici andate a fare in culo cessi

  4. LUCIA 1953

    SONO VERAMENTE SCHIFATA , HO COMINCIATO HA LAVORARE NEL 1970 E A QUELL’EPOCA LA LEGGE PER ANDARE IN PENSIONE DICEVA CHE I LAVORATORI DELLE AZIENDE PRIVATE POTEVANO ANDARE IN PENSIONE CON 35 ANNI DI SERVIZIO MENTRE NEL PUBBLICO INPIEGO BASTAVANO 15 ANNI 6 MESI E 1 GIORNO,POI HANNO TROVATO I VARI EXCAMOTAGE COME PRE-PENSIONAMENTI – AMIANTO E CCCCC VARI!!!!!!!!!!! OGGI SONO AD UN PASSO DAI 40 ANNI DI SERVIZIO E ANCORA MI CAMBIATE LE CARTE IN TAVOLA. ORA SI CHIEDONO SACRIFICI AI POCHI LAVORATORI REALMENTE RIMASTI, FATE SCHIFO !!!!!!!!!

  5. Mirella

    Mi chiamo Mirella e vorrei sapere quando potrò andare in pensione considerando che farò i 40 anni di contributi nell’ ottobre 2011 e sono in mobilità per tre anni dal gennaio 2009. La mia finestra ce l’ ho in aprile 2012. Grazie

  6. Anonimo

    ANCORA PARLATE DI QUESTO GOVERNO DOBBIAMO MANDARLI VIA A TUTTI CON LA FORZA PERCHE’ QUESTI SONO COSI’ ATTACCATI ALLA MANGIATOIA CHE PER STACCARLI BISOGNA TAGLIARGLI LA TESTA…………………….

  7. lia

    ma fate tutti schifo da morireeeeee

  8. Alessio

    Purtroppo,ancora una volta sono i giovani a dover spiegare a voi sessantottini principali responsabili del declino del bel paese,perché ci troviamo in questa situazione:concordo con la signora che si lamenta delle persone andate in pensione troppo giovani ma che c entra questo governo???concordo con la signora col figlio disabile senz altro signora sarà tutelata perché sono convinto che sua figlia avrà già una pensione di invalidità con tanto di assegno famiglia,ma PEPPE impara l italiani e ringranzia il SILVIO addirittura elimina l IRAP al sud per favorire lo sviluppo questo davvero e pazzesco l Italia e tirata avanti solo da noi al nord che paghiamo.per tutti fior fior di quattrini io ho 25 anni e sono un piccolo commerciante quest anno tra INPS irap IRPEF tasse sui rifiuti sulla pubblicità contributi vari senza contare i costi dei dipendenti una dei quali incinta in gravidanza a rischio dopo un mese dal assunzione ho pagato quasi 40000 euro che sono 3 stipendi di dipendenti pubblici e finisce che io prendo 3 euro l ora non ho ferie non ho malattia ho tutti i rischi del caso affitti bollette merce deperibile pressione fiscale alle stelle e un popolo moscio disonesto dove una persona valida non si trova,voi gente del sessantotto insieme a Prodi e ai figli di tigliatti avete distrutto la base della repubblica una repubblica basata sul lavoro invece qui uno lavora e 5 lo guardano questa la verità fate un calcolo…quanto prendo al mese e quanti giorni a lavorato..magia sei ricco prendi 2000 euro al mese perché meta dell anno stai a casa..io ne prendo 3 e lavoro ogni giorno..sono d’accordo che i politici fanno schifo che le paghe sono da fame e siamo in declino…118 posto come competitività industriale su 139 paesi ma butei colpa vostra della cgl e quei quattro ebeti che sono in piazza a protestare che non hanno lavoro invece di essere in giro a cercarlo…i paesi sono fatti dalla gente e domani falliremo sarà solo colpa nostra incapaci polemici e criticoni.grazie a tutti e buon lavoro

  9. Alessio

    La mia finanziaria: ridurre il numero dei parlamentari da 945 a un massimo di 60 abolire le auto blu vendendo all asta la flotta esistente abolire l irap tassare le cooperative come le aziende private tassare i contadini come gli altri( contadino rendita terreno 4000000 tasse 4000 le aziende agricole pagano il 4% fino a 100mila euro poi stop tasse le cooperative come coop conad etc il 27% un azienda privata in 48%) ridurre il numero di province rendere i dipendenti con ritenuta alla fonte come piccole aziende es:viene uno a fare un lavoro a casa tua ti dice 1000 euro con fattura 850 senza tutti scelgono la seconda recando un danno enorme a tutti perché non si ha sotto controllo il reale stato sociale italiano esempio paragonabile con geometri avvocati dentisti e via discorrendo,se pero io stato partendo dal comune e quindi dal vigile urbano come agente di riscossione(del comune confinante evitando così il fenomeno concussione nrd) ti dico paga tutto portami tutti i tuoi acquista supermercato benzina bar hi tech spese domestiche che ogni trimestre ti rimborso??che faresti?..in tale situazione lo stato incasserebbe tutto da tutti e potrebbe applicare una pressione fiscale del 30% in equa porzione a tutti riducendo il carico fiscale sul lavoro all azienda e lasciando sui 300 euro al mese in più alla gente favorendo la propensione al consumo e eleminando l evasione fiscale..più libertà economina in un paese socialista come il nostro che il più liberale di tutti … Berlusconi e un socialista di base..scusate la confusione e la punteggiatura sono di corsa ma possiamo ancora salvare l italia…

  10. salvina

    non cè da commentare il nano malefico ,e tutti i porci che ha intorno ,ma andatevi ad ammazzare che ci fareste piu bella figura merde che non siete altro

  11. misonrotto

    vorrei essere spiegato da quei geni del governo,se una persona possiede un reddito di 40.000 euro/annui, e ne spende 20.000 per vivere con la famiglia,perche al momento di pagare le tasse deve pagare su 40 e non su 20 realmente rimasti??? visto che su gli altri 20 spesi,di tasse ( iva) ne a gia’ pagati tante???e poi perche non ridurre il numero di deputati portandolo 1 deputato ogni 500mila abitanti per regione??????

  12. DE PAOLI MARIA TERESA

    Grazie Onorevole Berlusconi per l’introduzione della mancata rivalutazione sulle “pensioni d’oro”. Purtroppo la pensione di mio marito e mia non e’ di 10.000 euro mensili ma leggermente superiore al limite da voi fissato, conquistata dopo 40 anni di lavoro sudato e vita da pendolare! Penso che lei sappia cosa intendo. Siamo sempre stati onesti contribuenti ed abbiamo sempre sostenuto il governo ora basta il nostro voto, come penso di altri pensionati nella nostra situazione, sara’ dato all’opposizione. Coridiali saluti.

  13. Anonimo

    maledetti porci

  14. gianko

    per salvare l’italia non servono tasse, tagli ,aumenti vari ,ticket,ecc.ecc serve solo una cosa eliminare tutti i politici che da troppo tempo ingannano gli italiani, politici incapaci di governare un paese ,politici che pensano solo alle proprie tasche in barba al popolino incantato dai loro bla bla bla bla….. SVEGLIA SVEGLIA abbiamo una forza che nessun carroarmato puo’ fermare,se siamo uniti basta incrociare le braccia e dire a lor signori “e adessso ” (chi vi paga lo stipendio d’oro a fine mese?)chi vi da tutto quello che avete e prendete illecitamente?.Questi se la fanno sotto se ragioniamo cosi

  15. Anonimo

    aiutiamio i clandestini che sbarcano ogni giorno a Lampedusa
    a facciamo morire di fame gli italiani, bravo gorverno questo
    è RAZZISMO. E la chiesa dove stà, tutti zitti, ci togliono gli assegni famigliari e detrazioni, e parliamo ancora dei valori famigliari.
    Siete una manica di ipocriti compreso il clero, a loro basta l’8 per
    mille. Mi vergohno di essere italiano. Paese di merda.

  16. Anonimo

    credo che i tagli alle loro auto blù non lo facciano e se avete notato hanno tutte audi meno male che dovrebbero comprare italiano e poi dovrebbero viaggiare per i fatti privati con le loro auto e non quelle che paghiamo noi, devono dare un piccolo contibuto per essere parlamentari pechè hanno sempre un’altra attività che li fa guadagnare parecchio, un gettone di presenza e non stipendio solo perchè sei parlamentare, tra i più assenteisti c’è l’amicone del pd che dato che è il segretario nazionale dovrebbe dare il buon esempio invece ci manda gli altri e sicuramente lui come altri assenteisti pensano solo a tenersi la poltrona e la colpa ricordatevi che è solo nostra perchè andiamo a votare, dovremmo fare lo sciopero del voto magari cambiando la classe politica odierna in toto ci vuole una rivoluzione culturale spero che con la mobilità come la chiamano loro adesso non ci saranno più disoccupati di prima.

  17. CARLO ROSSI

    ciao a tt,non so proprio cosa dire , dopo quest’altra stangata ke ci capita tra capo e collo è veramente difficile commentare.Ma non ci avevano detto + e + volte ke la nostra economia era stabile,ke non ci sarebbero stati problemi di sorta ke non ci avrebbero messo le mani in tasca?Ma……. allora?Siamo in mano a gente (politici)ke non sanno fare il loro lavoro.Sono solo dei FORTUNATI ai quali il padreterno ha dato l’intelligenza e con questa la possibilità di diventare quello ke sono.(POLITICANTI).Se come molti di noi avessero uno stipendio di 1.200//1.300 euro al mese,mi kiedo, riuscirebbero a far quadrare i conti delle loro famiglire?Visto ke il ministro della repubblica RONCHI dice ke la sua povera famiglia vive nel disagio avendo a disposizione “solo 4.000 euro”mensili?Ho letto un vekkio commento di Alessio( 2010) ke incolpa i 68ini di aver causato tt questo.Essendo giovane l’amico dimentica ke quelli ke manifestavano in piazza non sono gli attuali o passati leader perlomeno nn lo sono in toto e nemmeno la maggior parte.Dimentica Alessio ke fino al 1992 nel nostro paese ha governato la DC e il PSI del” grande “Bettino Craxi (x modo di dire),xciò dovrebbe sapere anke ke i partiti ke oggi sono al governo sono l’esatta estensione di quelli ke ci hanno governato negli anni antecedenti il “92 (lega nord compresa).Se invece di berciare a sproposito si vedessero le cose con l’ottica della critica costruttiva,forse e lo rimarco FORSE le cose si svolgerebbero diversamente.Se invece di guardare il nostro orticello, caro Alessio, si guardassero le cose con la globalità ke il momento rikiede si dovrebbe fare un meaculpa tt quanti, cercare di unirci nello sforso comune di migliorare la situazione.Facile dare le colpe a dx o a sx,ma caro Alessio tu se ti dicono di fare qual’cosa in nero cosa fai?????????Saresti il non plus ultra se rispondi “dico NO” be…….permettimi di dubitare.(visto anke ke al nord c’è + evasione ke nn al sud perlomeno come cifre e questo caro Alessio dovresti saperlo,questi sono sondaggi ISTAT e non di una qualsiasi ) Fatto questo piccolo appunto ke mi è sembrato doveroso,torniamo al problema attuale.Io credo ke il nostro attuale premier ci abbia detto BALLE in campagna elettorale x i propri fini. Ki lo ha capito dopo poco se ne è uscito dal governo , vedi l’On. Casini , poi il Pres. Fini lasciando un governo in crisi e ke non ha + legiferato.Questo è il nostro reale problema un governo bloccato nel suo interno da piccole rivalità, dal pressappokismo e dai fatti personali.L’On.Alfano ancora nn merita apprezzamenti di sorta, solo speriamo ke si comporti diversamente da come a fatto fino ad ora.Ora la sx,certo nn è ke si faccia apprezzare x la sua lungimiranza e affiatamento tra le varie anime.Sono troppo divisi e litigiose e nn credo ke possano essere credibili a lvl di governo.Avrebbero bisogno di un leader forte,carismatico e ke sappia unire tt in un’unica e forte coalizione capace di dare a tt quelle certezze di cui abbiamo bisogno.Credo ke questo, in sintesi sia il nocciolo della questione,il nn avere punti di riferimento.Ora visto la mia troppa loquacità vi saluto e vi ringrazio x la vostra pazienza, augurandovi naturalmente tutte le cose + belle al mondo. :) )

  18. Vergogna! Vergogna!
    Avete protetto la vostra casta,come sempre.I poveri fessi devono sempre pagare i furti altrui.L’unica cosa buona che potevate fare e non l’avete fatto,era quella di togliere il 50% di quanto percepisce un deputato o senatore ,ortre togliere tutti i benifici di cui godono senza fare niente.A loro togliere le pensioni e le riversibilità in quanto sono soldi non meritati perchè non fanno niente. Caro Silvio,cermima questa legislatura e smettila di ricevere ordini da Bossi e compagni.Tu non sei un politico ma un ottimo imprenditore; continua a fare l’imprenditore e butta a mare Bossi e compagni.

  19. NICK

    ELENCARE TUTTI GLI SPRECHI DI QUESTO PAESE E’ UN PO DIFFICILE MA, NE POSSO CITARE ALCUNI COME AD ESEMPIO
    1-LE PENSIONI DATE AI PARLAMENTARI COME CICCIOLINA E GERRY SCOTTI CHE NULLA HANNO FATTO PER IL PAESE E PER QUESTO PRENDONO LA PENSIONE DI PARLAMENTARE.
    2- LE COMUNITA’ MONDANE CREATE IN LUOGHI CHE DI MONDANO NON C’E NULLA, SOLTANTO, PER FAR USCIRE I SOLDI CHE POI SAREBBERO RIENTRATI NELLE TASCHE DEI POLITICI,
    3- LE PENSIONI DATE AI PRESIDENTI DELLA REPUBBLICA, COME CIAMPI CHE NON SOLO PRENDE 25000000 MILIONI DI LIRE DI PENSIONE DALLA BANCA D’ITALIA E POI LA PENSIONE COME PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, OPPURE
    QUELLA DI OSCAR LUIGI SCALFARO CHE PRENDE BEN DUE PENSIONI,
    4- I MAGISTRATI COME FERRI CHE PRENDONO LA PENSIONE DI MAGISTRATO E QUELLA DI EUROPARLAMENTARE,
    5- I SOLDI CHE SPENDONO I PARTITI POLITICI PER LE CAMPAGNE ELETTORALI E PER LA PROPOSIIZONE DI REFERENDUM.
    6 – I SUPER STIPENDI EROGATI AI MANAGER DELLE GROSSE AZIENDE E PER NON PARLARE DEGLI STIPENDI DATI AI FUNZIONARI DELLE REGIONI, COSA VERAMENTE VERGOGNOSA.

    A MIO MODESTO PARERE TASSARE OLTRE IL CITTADINO NON HA SENSO
    UN PADRE PER INSEGNARE AL FIGLIO COMPORTAMENTI SANI, PRIMA LO DEVE DIMOSTRARE E QUINDI METTERLO IN PRATICA LUI STESSO AL FINE DI AVERE UN FIGLIO CHE RISPETTI LA CASA E LE REGOLE IMPARTITE.
    INVECE NEL NOSTRO PAESE ABBIAMO SEMPRE VISTO GLI SPRECHI SOPRA DESCRITTI E QUINDI LA NOSTRA CASA HA SEMPRE AVUTO FIGLI CHE HANNO CERCATO DI FREGARE LA STESSA CASA PERCHE’ I GOVERNANTI HANNO SEMPRE RUBATO.

    UN INSEGNAMENTO PER GOVERNARE IL PAESE CI VIENE DALLA STESSA GERMANIA O PIU’ A NORD DAI PAESI SCANDINAVI DOVE LA TASSAZIONE E BASSISSIMA PERCHE’ TUTTI OPERANO PER IL BENE COMUNE E NESSUNO CERCA DI FREGARE, DOVE LO STATO ESISTE E PRESTA ASSISTENZA ADDIRITTURA A CKITTADINI [studenti e lavoratori ] GIUNTI IN QUEI PAESI.

    POLITICI IMPARATE DA QUESTI ULTIMI COME SI GOVERNA UN PAESE

  20. That’s a genuinely imvrsseipe answer.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>