Tutta l'informazione che cercavi

Lo Hobbit – Un Viaggio Inaspettato: attenzione alla nausea e al mal di testa da 3D

Attenzione se andate a vedere al cinema ‘Lo Hobbit – Un Viaggio Inaspettato’: pare che numerosi spettatori che mercoledì hanno partecipato alla premiere del film abbiano accusato nausea e mal di testa. Tutta colpa del 3D, ma sappiate che questo non ci fermerà assolutamente: noi andremo al cinema a vederlo, armati di analgesici e antiemetici. E pensare che Wellington, sede dell’anteprima, sembrava aver superato brillantemente ‘la maledizione dell’Hobbit’.

Si pensava che la pioggia e il vento freddo per cui Wellington è famosa avrebbero rovinato la proiezione. Niente da fare, faceva un caldo piacevole. Si pensava che gli animalisti avrebbero fatto qualche gesto memorabile, viste le precedenti accuse di maltrattamento animale. Nulla anche su questo fronte.

I guai sono inaspettatamente arrivati con i titoli di coda. All’uscita molti spettatori hanno lamentato mal di testa con vertigini e nausea. Secondo loro il malessere è stato provocato dalle sequenze del film, riprese con telecamere in 3D HFR a 48 frame al secondo. Questa tecnica serve per migliorare la qualità delle immagini, eliminando così gli sfarfallii del 3D e in teoria riducendo l’affaticamento della vista, aumentando al contempo il realismo.

Però qualcosa è andato storto ed ecco i pareri di chi è stato male:

‘Sembrava di essere sulle montagne russe perché ti senti tutto scombussolato e devi lasciare che gli occhi si abituino. Di certo, non è un film per mezze calzette’

‘I miei occhi non riuscivano a cogliere tutti i dettagli e mi venivano i capogiri. Adesso ho un attacco di emicrania, ma non vedo l’ora di rivederlo’

‘Questa tecnica di ripresa funziona per gli immensi paesaggi innevati, ma per i primi piani non va bene e anche se il film mi è piaciuto, quando sono uscito dal cinema stavo male’

Nulla di tutto questo ci fermerà: noi andremo a vedere Lo Hobbit al cinema. Non sappiamo bene quando, ma ce la faremo. E poi vi diremo. ;)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>