Tutta l'informazione che cercavi

L’infanzia di Gesù, Papa Benedetto XVI: Ratzinger spiega il vero significato del Natale

E’ uscito in libreria ‘L’infanzia di Gesù’, il nuovo libro di Papa Benedetto XVI in cui il pontefice ci spiega il vero significato del Natale. Il volume è appena uscito e pare che sia già un bestseller e in esso spiccano alcune interessanti e inedite rivelazioni soprattutto sul Natale. Preparatevi, sono piuttosto sconcertanti. La nostra preferita è questa: niente bue ed asinello nel Presepio, perché ‘Nel Vangelo non si parla di animali’. Questa cosa ci ha sconcertato, lo ammettiamo.

Se a Papa Ratzinger non spiace, noi nel Presepio il bue e l’asinello continuiamo a mettercelo. Ma torniamo al nostro libro, ‘L’infanzia di Gesù’. Fra le tante curiosità che il volume ci rivela, questa dell’assenza del bue e dell’asinello è la più strana. Benedetto XVI spiega che non c’erano animali vicino alla mangiatoia nel Vangelo, ma che bue ed asinello sono stati aggiunti successivamente dalla tradizione che ha unito eventi ed immagini presenti sia nell’Antico che nel Nuovo Testamento. Nella fattispecie la colpa è di Isaia 1,3 che dice: ‘Il bue conosce il suo proprietario e l’asino la greppia del suo padrone, ma Israele non conosce, il mio popolo non comprende’.

Unite Isaia al Vangelo e avrete il bue e l’asinello nella Natività. Papa Benedetto XVI preferisce invece concentrarsi sul valore simbolico della mangiatoia, sostenendo che ‘La mangiatoia diventerebbe in certo qual modo l’arca dell’alleanza, in cui Dio, misteriosamente custodito, è in mezzo agli uomini, e davanti alla quale per il bue e l’asino, per l’umanità composta di giudei e gentili, è giunta l’ora della conoscenza di Dio’.

In realtà poi Ratzinger è costretto ad ammettere che nessuna raffigurazione del Presepe rinuncerà mai al bue e all’asinello, anche perché è stata l’iconografia cristiana stessa che in pratica fece diventare questi due animali simbolo dell’umanità priva di compresione che improvvisamente si trova davanti al Bambin Gesù e riceve l’Epifania che gli insegna a vedere. E voi lo mettere il bue e l’asinello nella Natività? Noi ci mettiamo anche un sacco di pecore e qualche cane da pastore. Ah, questo è il terzo volume di questa serie scritto dal Papa, potrebbe essere un ottimo regalo di Natale.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>