Tutta l'informazione che cercavi

Lando Buzzanca tenta il suicidio per una sceneggiatura rifiutata: falso, era un colpo di calore

Lando-Buzzanca

Aggiornamento mercoledì 07 agosto 2013 ore 13,42: il fratello di Lando Buzzanca ha emesso un comunicato stampa ufficiale in cui dichiara che Lando Buzzanca non ha affatto tentato il suicidio, bensì avrebbe avuto un colpo di calore aggravato dallo stress del lavoro degli ultimi giorni.

Lando Buzzanca ha tentato il suicidio. All’alba di oggi l’attore avrebbe provato a togliersi la vita a causa di una sceneggiatura rifiutata. Il tentato suicidio sarebbe avvenuto tagliandosi le vene dei polsi: Buzzanca aveva anche lasciato un bigliettino per spiegare il motivo dell’insano gesto. Non è stato riferita la direzione del taglio: se per lungo, allora l’attore faceva sul serio, se per il lato corto del polso allora probabilmente si è trattato di un gesto dimostrativo portato al limite.

A quanto pare a soccorrere Lando Buzzanca dopo il mancato tentativo di suicidio sarebbe stata una persona che era con lui nella sua casa di Roma (anche qui testimonianza del fatto che probabilmente non faceva sul serio: non ti suicidi quando c’è gente in casa che può soccorrerti). Accortosi della cosa, questa persona intorno alle ore 6,35 di questa mattina ha chiamato i soccorsi.

Lando Buzzanca è stato così trasportato d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale Santo Spirito di Roma. Qui i medici hanno constato che le sue condizioni non erano gravi. Rimane illogico il motivo per cui l’ha fatto: una sceneggiatura rifiutata.

Non ci si dovrebbe mai suicidare, non si dovrebbe neanche prendere in considerazione una cosa simile in quanto si tratta di una fuga dalle proprie responsabilità, ma perché ti hanno rifiutato una sceneggiatura? Mi spiace che Lando Buzzanca si senta male al punto di fare un gesto simile, ma nella vita bisogna imparare ad accettare i rifiuti e alla sua età avrebbe già dovuto imparare questa lezione.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>