Tutta l'informazione che cercavi

Jan Fabre lancia gatti in aria e gli animalisti protestano: è arte questa?

Artista provocatorio Jan Fabre, ma il suo lancio dei gatti in aria non è piaciuto agli animalisti che hanno protestato. Arrivando anche ad aggredirlo. Va bene l’ironia e la provocazione, l’arte contemporanea ne è piena, ma quando a farne le spese sono dei poveri gatti non c’è scusante artistica che tenga: non si fanno certe cose, punto e basta. L’incresciosa vicenda è avvenuta nei giorni scorsi sulle scale del municipio di Anversa, dove Jan Fabre aveva allestito questo contestato spettacolo.

In pratica la sua performance consisteva in un gruppo di persone che lanciava in aria diversi gatti. Ad alcuni è andata bene, ma altri sono caduti malamente a terra, provocandosi anche dei danni. Non mortali, ma comunque un gesto giudicato intollerabile sia dai presenti che dagli animalisti che più tardi hanno visionato il video.

Alla fine della performance, Jan Fabre è stato letteralmente aggredito dalla folla e adesso è ancora sotto protezione della polizia. La città si tira indietro, il Comune spiega che non sapeva nulla del lancio dei gatti e che aveva dato il permesso solo per girare un video da inserire poi in una pellicola dedicata alla carriera di Fabre.

Adesso contro l’artista ci sono due distinte denunce: da una parte quella di Luc Bungeneers, assessore al benessere degli animali e dall’altra quella dell’associazione animalista Gaia. Fabre si è poi scusato pubblicamente, sostenendo che nessuno dei felini coinvolti aveva subito lesioni: ‘Mi dispiace tanto che i gatti siano caduti male. Mi scuso con gli animalisti. Non era mia intenzione fare del male ai felini. Comunque tutti i gatti stanno bene’. Ma ecco qui il video incriminato:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>