Tutta l'informazione che cercavi

Italia amore mio, polemiche per la canzone di Emanuele Filiberto

Il Festival di Sanremo 2010 è stato vinto da Valerio Scanu. Ma questa edizione della kermesse musicale verrà ricordata soprattutto per le polemiche che hanno accompagnato la seconda classificata, la canzone Italia amore mio, cantata da Pupo, Emanuele Filiberto e Luca Canonici. Accompagnato dai fischi fin dal primo giorno, il brano è stato criticato anche nella serata finale, in occasione della quale ha vinto la medaglia d’argento.

All’annuncio della terna finale, composta da Valerio Scanu, il trio della discordia e Marco Mengoni, il Teatro Ariston è insorto: l’orchestra ha buttato via gli spartiti, il pubblico ha rumoreggiato, al grido di “vergogna” e “venduti”, grida che arrivavano anche dalla sala stampa. Nessuno poteva credere che quel pezzo potesse arrivare in finale: ma così è stato ed ha pure vinto il secondo premio.

L’orchestra non poteva crederci: possibile che la sua opinione fosse così diversa da quella del televoto? Forse già l’edizione del 2009 aveva dato le avvisaglie di una nuova era: gli spettatori a casa hanno gusti decisamente diversi rispetto agli addetti ai lavori. E forse non è un caso se ha vinto nuovamente una creatura di Amici.

D’altra parte, Emanuele Filiberto lo aveva capito: il pubblico a casa non vota certo la canzone, ma il personaggio. Per questo quando è stato ripescato ha assicurato che la sua canzone sarebbe arrivata tra i primi sei. Ma da lì ad arrivare secondo…

State tranquilli, però, questa è l’unica volta che li sentiremo cantare insieme: “E’ stato un gioco, noi facciamo un altro mestiere, non abbiamo un disco pronto, né canteremo più“. Magra consolazione, no? :D

Peccato per gli altri concorrenti in gara, che probabilmente meritavano qualcosa in più, come Marco Mengoni, interprete straordinario, o Malika Ayane o ancora Noemi, due forze della musica. Ma si sa, il televoto è impietoso e vota il personaggio. Dobbiamo farcene una ragione!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>