Tutta l'informazione che cercavi

Gran Bretagna: cani e gatti colpiti dalla crisi economica

In Gran Bretagna anche i cani e i gatti sono vittime della crisi economica: i proprietari non hanno più soldi per poter pagare cure e vaccinazioni. Il che a ben vedere sta succedendo anche qui in Italia. L’Inghilterra è uno dei paesi dove gli abitanti sono particolarmente amanti dei pet da compagnia, ma qui purtroppo sempre più persone sono state costrette a rinunciare alla compagnia dei propri animaletti per riuscire a sbarcare il lunario e arrivare a fine mese.

Gavin Grant, diretto di Rspca, la più importante associazione di questo settore e responsabile di questa denuncia, avrebbe dichiarato: ‘Questa è una vera crisi e nonostante la dedizione dei nostri dipendenti e volontari facciamo fatica a gestire la situazione. La gente sta cercando di resistere nella speranza di tempi migliori, ma quando le cose si fanno difficili, il gatto e il cane vengono messi alla porta e abbandonati’.

A questo aggiungete che sempre più proprietari e allevatori non hanno soldi per portare gli animali dal veterinario, sia per curarli, ma anche per vaccinarli o sterilizzarli. E la crisi si fa sentire anche nel settore delle adozioni, che sono pesantemente diminuite, aumentando in maniera inversamente proporzionale il lavoro dei volontari.

Ma anche qui in Italia la situazione non va meglio. Facciamo qualche rapida considerazione: farmaci veterinari che costano il triplo dei loro corrispondenti umani, possibilità di scaricare parte delle spese veterinaria con franchigia minima e massima al limite della decenza, animali considerati come beni di lusso e quindi veterinari costretti ad applicare un’Iva del 21% sulle loro prestazioni… tutto questo dove ci porta? Non chiediamo di poter guidare una Ferrari, ma solo di poter tenere con noi un cucciolotto o un micetto, è forse pretendere troppo?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>