Tutta l'informazione che cercavi

Google Doodle dedicato a Julius Richard Petri e alla piastra di Petri

Google-Doodle-Petri

Google Doodle dedicato a Julius Richard Petri e alla sua piastra di Petri: oggi si celebra il 161esimo anniversario della sua nascita. Siamo di fronte a uno scarabocchio animato e interattivo, cliccando sulla freccia vedremo una mano che semina le diverse piastre di Petri che sostituiscono le lettere del logo Google e una volta seminate, ecco che passando sopra il mouse vedremo cosa nascerà da queste piastre: preferite un calzino puzzolente, un bel fiore o un simpatico cagnolino?

La biografia di Julius Richard Petri inizia a Barmen il 31 maggio 1852 e finisce a Zeitz il 20 dicembre 1921: assistente di Robert Koch, colui che riuscì a coltivare l’antrace e scoprire l’agente causale della tubercolosi, ovvero il Mycobacterium tubercolosis.

Ma Koch non avrebbe potuto fare tutte le sue scoperte se il suo allievo non avesse inventato la famosa piastra di Petri. Trattasi in pratica di un recipiente di vetro o di plastica, basso, di forma cilindrica che viene usato come contenitore per i terreni di coltura solidi o semi-solidi.

Sul terreno contenuto nella piastra di Petri si possono seminare e coltivare per esempio batteri e funghi, in modo che sviluppino delle colonie che rendano possibile il loro studio. Un esempio? Seminando su una piastra di Petri il contenuto di un ascesso è possibile stabilire quale sia il batterio responsabile della formazione del pus e studiare in vitro quale tipo di antibiotico sia più indicato per la sua cura.

Ed ecco il video del google doodle di Julius Richard Petri, animato e interattivo:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>