Tutta l'informazione che cercavi

Gianfranco Fini: video del fuori onda in cui parla di Berlusconi

Fanno discutere le dichiarazioni di Gianfranco Fini, scovate dal sito internet di Repubblica e che si riferiscono ad un dialogo avuto dal Presidente della Camera con Nicola Trifuoggi, in occasione della giornata conclusiva del Premio Borsellino, che si è tenuta lo scorso 6 novembre a Pescara. Ecco cosa ha detto Gianfranco Fini riferendosi a Silvio Berlusconi.

Il Presidente della Camera non si era accorto che i microfoni erano rimasti accesi e il sito online ha scovato questo dialogo, che ha messo in crisi la maggioranza di governo. Molte le reazioni provenienti da ogni parte politica, per le parole dette da Gianfranco Fini. Ecco qui di seguito il dialogo tra i due:

Qualche giorno fa rileggevo un libro sull’Italia giolittiana e a Giolitti, che era considerato il ministro della malavita, un oppositore gli disse: ‘Lei rappresenta lo stato… participio passato del verbo essere’. Efficace, no?“. A questo punto Trifuoggi ammette che prima o poi la frase potrebbe essere riesumata e Fini non esclude che lo farà, prima o poi, citando la fonte.

Poi, mentre Aldo Pecora dice “Noi siamo di passaggio, qua nessuno è eterno, non si vive in eterno“, Gianfranco Fini fa una battuta: “… se ti sente il Presidente del Consiglio si incazza“.
E poi ecco il riferimento alle parole del pentito Gaspare Spatuzza: “Il riscontro delle dichiarazioni di Spatuzza… speriamo che lo facciano con uno scrupolo tale da… perché è una bomba atomica“, mentre Trifuoggi, concordando con Fini, ammette che non bisogna fare nemmeno un errore, neanche minimo. “Si perché non sarebbe solo un errore giudiziario, è una tale bomba che… lei lo saprà .. Spatuzza parla apertamente di Mancino, che è stato ministro degli Interni, e di …… uno è vice presidente del CSM e l’altro è il Presidente del Consiglio…

E poi Fini aggiunge: “No ma lui, l’uomo confonde il consenso popolare che ovviamente ha e che lo legittima a governare, con una sorta di immunità nei confronti di… qualsiasi altra autorità di garanzia e di controllo… magistratura, Corte dei Conti, Cassazione, Capo dello Stato, Parlamento… siccome è eletto dal popolo…“, mentre l’interlocutore del Presidente del Consiglio afferma che lui è nato con qualche millennio di ritardo, perchè voleva fare l’imperatore romano. E Fini rinacare la dose: “Ma io gliel’ho detto… confonde la leadership con la monarchia assoluta…. poi in privato gli ho detto… ricordati che gli hanno tagliato la testa a… quindi statte quieto“.

Insomma, Fini è pur sempre coerente con quello che dice in pubblico. Solo io ho l’impressione che l’opposizione a Silvio Berlusconi ora arriva direttamente dall’interno della sua coalizione? Altro che Partito Democratico!

One Response to “Gianfranco Fini: video del fuori onda in cui parla di Berlusconi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>