Tutta l'informazione che cercavi

Francia: i medici danno l’ok all’eutanasia, ma solo in casi estremi

L’ordine francese dei medici ha acconsentito all’eutanasia, ma solo in casi estremi, questa la notizia shock che fa discutere. In Francia si parla di ‘sedazione terminale’, tuttavia solamente quando ci siano pazienti in fin di vita che ne abbiano fatto ‘richieste persistenti, lucide e ripetute’. L’ordine dei medici francesi parla di ‘dovere di umanità’, ma ribadisce che verrà riservata l’eutanasia solo a casi eccezionali, ovvero a pazienti con ‘agonie prolungate e dolori incontrollabili’.

Il Consiglio Nazionale francese dell’ordine dei medici ha ribadito: ‘Per richieste insistenti, lucide e ripetute della persona, colpita da una malattia per la quale tutte le cure sono diventate inoperanti e sono state avviate le cure palliative, una decisione medica legittima deve essere presa di fronte a situazioni cliniche eccezionali, a condizione che siano state identificate come tali, non da un solo medico, ma da una formazione collegiale’.

In realtà in Francia dal 2005 esiste una legge contro l’accanimento terapeutico, tuttavia l’eutanasia rimane illegale. Il problema, sostengono i medici, è che questa legge non parla di cosa fare in caso di agonie prolungate o con dolori fisici e/o psicologici che nonostante i farmaci rimangono intollerabili. Queste situazioni non sono così frequenti, ma esistono e in questi casi non si sa cosa fare.

Ecco dunque che l’Ordine propone ‘Una sedazione adatta, profonda e terminale praticata nel rispetto della dignità potrebbe essere immaginata, per dovere di umanità, da un collegio di cui bisognerebbe fissare la composizione e le modalità di appello’. Voi che ne dite? Siete d’accordo?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>