Tutta l'informazione che cercavi

Ferdinando Imposimato è morto: addio al magistrato italiano

Ferdinando Imposimato Ferdinando Imposimato

E’ morto Ferdinando Imposimato: questa mattina all’età di 81 si è spento a Roma il magistrato e politico italiano, presidente onorario aggiunto della Corte di Cassazione. Era ricoverato presso il Policlinico Gemelli della capitale.

Ferdinando Imposimato era nato a Maddaloni, in provincia di Caserta, nel 1936: nella sua carriera è stato giudice istruttore di celebri processi della storia italiana, come quello sul rapimento di Aldo Moro nel 1978, quello sulla Banda della Magliana nel 1981, quello sull’attentato a papa Giovanni Paolo II nel 1981.

Imposimato lasciò la magistratura nel 1986, per le continue minacce di Cosa Nostra: tre anni prima la Camorra aveva ucciso suo fratello, Franco Imposimato, sindacalista. Dopo aver lasciato il suo ruolo di magistrato, è stato a lungo consulente dell’Onu per la lotta alla droga, mentre nel 1987 ha iniziato la sua carriera politica, prima con l’elezione al Senato con il partito comunista e poi alla Camera con il Partito Democratico della Sinistra.

Dal 2002 al 2014 è stato professore di procedura penale al dipartimento di scienze forensi dell’Università La Sapienza di Roma. Nel 2013 il M5S lo propose come possibile nuovo Capo dello Stato. Dal 2001 al 2008 è stato anche giudice a Forum, su Rete4.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>