Tutta l'informazione che cercavi

Facebook: Mark Zuckerberg dichiara che saranno gli utenti a indicare le testate affidabili

Facebook, Mark Zuckerberg

Facebook – Non pago della modifica dell’algoritmo di Facebook che ci mostrerà maggiormente i post degli amici a scapito di quelli della Pagine (peccato che mostra sempre e solo gli stessi amici e non amplia un po’ il range), ecco che Mark Zuckerberg ha annunciato un’altra importante modifica: saranno gli utenti stessi a indicare quali siano le testate affidabili. Un’idea veramente geniale: in questo modo coloro che credono a ogni bufala sul web e che condividono notizie false, continueranno a segnalare come autorevoli le proprie testate preferite, piene di fake news, spam e bufale.

Facebook, Mark Zuckerberg, le fake news e le testate affidabili

Con questa modifica, sarà il giudizio degli utenti a stabilire quali siano le fonti di notizie più attendibili e veritiere su Facebook. Questa funzione è ancora in fase di test e prevede di ottenere suggerimenti da parte degli utenti su quali siti di notizie siano ritenuti più affidabili, creando una sorta di ranking di queste testate basato sull’autorevolezza. E questo influirà poi sulla visibilità di tali testate.

Mark Zuckerberg ha così spiegato: “La mia speranza è che questi aggiornamenti possano aiutare a migliorare il tempo che si trascorre su Facebook”. Il problema? Se i bufalari e creduloni si mettono a segnalare in massa siti veramente autorevoli, ma che vanno contro alle loro credenze prive di fondamento, ecco che potrebbero tranquillamente affossare anche siti autorevoli (cosa che già fanno adesso quando si accordano per segnalare in massa o scrivere recensioni negativi di Pagine che non gli garbano).

Questo il post dove Mark Zuckerberg ha dato l’annuncio su Facebook:

Via: Ansa

Foto: jdlasica

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>