Tutta l'informazione che cercavi

“Emanuela Orlandi è morta”, lo rivela la testimone

Quello di Emanuela Orlandi è uno dei misteri più fitti della storia italiana. La ragazza di cittadinanza vaticana scomparse nel nulla 26 anni fa. Oggi una testimone rivela che la ragazza è morta.

Fin dall’inizio si era capito che la scomparsa di Emanuela era molto strana. Erano tante le cose che non tornavano. Perchè proprio una cittadina vaticana? E perchè in un modo così strano? L’allontanamento volontario era stato escluso subito e così si preferì la pista del rapimento.

Negli anni si è scoperto un quasi ormai certo coinvolgimento della famosa “banda della Magliana” nella vicenda. Ed è stata proprio la ex compagna del capo della banda a dichiarare, 26 anni dopo, che Emanuela è morta e che il suo corpo sarebbe stato gettato in una betoniera di Torvajanica.

La donna si chiama Sabrina Minardi e in quegli anni era la fidanzata di Enrico De Pedis, detto Renatino, noto come il capo della banda della Magliana di Roma. E’ stata proprio la Minardi a riconoscere la vice dell’uomo che sei giorni dopo la scomparsa, il 28 giugno 1983, chiamò a casa Orlandi.

La persona al telefono, che si identificò come Mario, disse di aver visto un uomo e due ragazze che vendevano cosmetici. Una di queste era Emanuela, secondo il suo racconto.

Adesso spunta fuori questa dichiarazione: la ragazza sarebbe stata uccisa e il suo corpo gettato in una betoniera. Saarà vero? Di certo, credo sia giunta l’ora di arrivare alla verità e dare un pò di pace a questa famiglia che da 26 anni aspetta.

Fonte: Corriere della Sera

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>