Tutta l'informazione che cercavi

Dieta: la Pepsi Special che fa dimagrire. O forse no?

Tutti a dieta con la Pepsi Special, la bibita gassata che fa dimagrire. Forse. Concedeteci il beneficio del dubbio. La notizia sta facendo il giro della rete e pare che abbia già fatto discutere ferocemente tutti coloro che si occupano di alimentazione e salute. Allora, la storia è questa. In Giappone, sempre li, ovviamente, hanno inventato questa Pepsi Special: si tratta di una Pepsi normale che però ha una piccola aggiuntina che potrebbe favorire il dimagrimento.

Di che si tratta? In pratica i nipponici hanno aggiunto alla normale Pepsi la destrina: trattasi di una fibra solubile che ha il magico potere di aumentare la sensazione di sazietà. In pratica, se abbiamo inteso bene il meccanismo che sta alla base della Pepsi Special, tu bevi la tua bevanda, la destrina aumenta il tuo senso di sazietà, ti sembra di essere pieno e di conseguenza diminuisci la quantità di cibo ingerito. E di conseguenza dimagrisci.

La ditta che produce la Pepsi ha ribadito che non si tratta di mera pubblicità, ma alla base di questa nuova bevanda ci sarebbe uno studio scientifico che dimostra chiaramente come l’ingestione di destrina provochi una diminuzione del cibo ingerito e quindi un dimagrimento, con perdita di peso garantita. E se non vi piace la Pepsi Special, non temete: avete presente l’azienda Kirin? Quella che produce birra? Ebbene, ha ideato la Mets Cola, altra bibita a base di destrina.

Onestamente non crediamo ad una bibita magica che ti aiuti a dimagrire. Perdere peso non è difficile: se non si soffre di particolari malattie metaboliche o ormonali (questo infatti è un caso diverso), basta mangiare il giusto ed evitare tutti gli spuntini fuori pasto e i cibi non salutari. Bisogna essere sinceri con sé stessi: molte persone che affermano di non riuscire a dimagrire, alla fine non vogliono rinunciare a nulla, vogliono mangiare come prima e perdere peso. Risultati senza fatica: impossibile ottenerli.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>