Tutta l'informazione che cercavi

Delitto via Poma: Vanacore si è suicidato

Simonetta Cesaroni Delitto di via Poma

Simonetta Cesaroni Delitto di via Poma


Sono passati 20 anni dalla morte di Simonetta Cesaroni (quello che è ormai conosciuto come il delitto di Via Poma). Il giallo però è sempre più fitto. Si è suicidato qusta notte Pietro Vanacore, l’uomo che lavorava come portiere nell’agosto del 1990 (quando la giovane fu uccisa).

Pietrino Vanacore doveva testimoniare il 12 marzo nel processo a Raniero Busco, l’allora fidanzato di Simonetta. Fu Vanacore a trovare il corpo della ragazza quel giorno. Anni fa proprio lo stesso Vanacore fu imputato per l’omicidio della Cesaroni. Fu prosciolto nel 1993 perchè non c’erano elementi sufficienti.

Vanacore si è suicidato a Marina di Torricella in provincia di Taranto, gettandosi in mare con una corda stretta al collo. Avrebbe lasciato un biglietto: “Venti anni di sofferenza e sospetti portano al suicidio“.

Fonte: Corriere

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>