Tutta l'informazione che cercavi

Cinghiali radioattivi in Valsesia, allerta dei Nas

Scoperti cinghiali radioattivi in Valsesia. No, non si tratta di qualche esperimento scientifico in stile Spiderman, bensì di una notizia che ha reso molto tristi i cacciatori. Pare che in decine di cinghiali della Valsesia, in provincia di Vercelli siano state ritrovate tracce di cesio 137, un isotopo radioattivo uguale a quello rilasciato nel 1986 dalla centrale ci Chernobyl. I cinghiali in questione sono quelli della stagione di caccia 2012/2013: su 27 campioni, i livelli di cesio 137 sono risultati superiori alla soglia limite stabilita dal Regolamento 733 del 2008.

Non appena è stata scoperta l’irregolarità in questi campioni, il Ministro della Salute Renato Balduzzi ha subito allertato i carabinieri del Nas e Noe, oltre ovviamente alla Direzione Generale per l’igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione.

La Coldiretti ha affermato: ‘Occorre estendere immediatamente le analisi ad altri animali selvatici e fare al più presto chiarezza sulle fonti di contaminazioni in un Paese come l’Italia che ha fatto la scelta di non avvalersi del nucleare a differenza di quanto accade nei Paesi confinanti’.

E’ intervenuto anche Aldo Grasselli, segretario nazionale del Sindacato italiano veterinari medicina pubblica (Sivemp), ha commentato: ‘I cinghiali sono animali sentinella delle condizioni di inquinamento dei territori in cui vivono, perché ci forniscono delle informazioni precise grazie ad un certo modo si sfruttare l’ambiente. Senza fare ipotesi azzardate su gli esemplari positivi al cesio 137, come quella di un retaggio di Chernobyl, una contaminazione degli animali deve richiedere approfondimenti e analisi del contesto ambientale, metereologico e idrogeologico in cui vivono’.

Legambiente pensa che la causa sia stata la ricaduta delle emissioni della centrale nucleare di Chernobyl, perché in Valsesia non ci sono sorgenti radioattive. Almeno, non ufficiali.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>