Tutta l'informazione che cercavi

Bufala su WhatsApp: WhatsApp non sarà a pagamento a partire dal 13 gennaio 2018

Bufala

Bufala su WhatsApp – Fate attenzione all’ennesima bufala che sta girando in queste ore su WhatsApp. WhatsApp non diventerà a pagamento a partire dal 13 gennaio 2018, se un vostro contatto ha condiviso tale notizia con voi, fategli notare che è una bufala su WhatsApp bella e buona. Oltretutto neanche particolarmente originale visto che questa fake news gira da anni, quello che cambia, di solito, è la data e qualche dettaglio secondario. Quindi, cortesemente, non condividete questa bufala e fate notare a chi la sta condividendo, che è una fake news.

Bufala su WhatsApp: la vecchia storia di WhatsApp a pagamento

Questo il testo della bufala su WhatsApp che non dovete condividere perché è una fake news:

Avviso importante a tutti gli utenti di WhatsApp – Dopo la nuova vendita del servizio finora gratuito offerto da whatsapp, il nuovo direttore Yong Lin, durante la conferenza a stampa tenuta stamani 03 gennaio 2018 a Shangai ha annunciato che da sabato mattina 13 gennaio 2018 whatsapp diventerà a pagamento! Se hai almeno venti contatti manda questo messaggio a loro. Così risulterà che sei un utilizzatore assiduo e il tuo logo diventerà blu e resterà gratuito (ne hanno parlato al tg). Whatsapp costerà 0.01 euro al messaggio. FATE GIRARE

E’ dal 2014 che ciclicamente arrivano messaggi del genere, sono sempre tutti fasulli. Lo si potrebbe anche evincere da come sono scritti: sono sgrammaticati, l’ortografia è un’opinione (i refusi capitano a tutti, ma qui siamo oltre i refusi), sostengono dati fasulli (nessun telegiornale ha mai parlato di questa cosa e non c’è stata nessuna conferenza stampa) e poi terminano con il mitologico “FATE GIRARE”. Ecco, se in un post trovate l’indicazione “fate girare”, messa in questi termini, allora siete sicuramente di fronte ad una bufala.

Via: Bufale.net

Foto: agenciabrasilia

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>