Tutta l'informazione che cercavi

Brunetta, i bamboccioni fuori casa a 18 anni

Renato Brunetta

Renato Brunetta

Renato Brunetta fa discutere con quella che lui stesso, a distanza di pochi giorni, definisce come una provocazione bella e buona. Riprendendo una definizione di Padoa Schioppa, che parlava dei giovani italiani che vivono ancora in casa come di Bamboccioni, il ministro del governo Berlusconi propone una legge particolare, per obbligare tutti i giovani italiani di 18 anni a lasciare la casa dei genitori, per andare a vivere da soli. Una provocazione, che ha sollevato numerose polemiche.

Qualche giorno fa Renato Brunetta aveva suscitato molto clamore per le sue parole, che oggi, pero’ ridimensiona: “La legge anti-bamboccioni era una provocazione e mi sono divertito moltissimo a vedere tutte le reazioni“.

Poi aggiunge pero’ che “bisogna sottolineare che per una metà dei giovani lo stare a casa a lungo è legato a fattori economici-sociali, mancano borse studio, college, ma per l’altra metà ci sono fattori culturali, è perché si sta bene in casa“.

Il ministro afferma che “uscire di casa fa bene, io l’ho fatto tardi, troppo tardi. Mia madre mi diceva anche che chi lavora non mangia e quando mi preparava le bistecche mi metteva la bandierina con il prezzo sopra“.

Insomma, parole provocatorie, con un fondo di verita’, pero’: se ci fossero piu’ opportunita’, molti giovani sarebbero felici di andare a vivere da soli. Ma con la precarieta‘, gli stipendi da fame, gli affitti cari e, in genere, un costo della vita tropppo alto, non permette a molti giovani di seguire il consiglio di Brunetta!

3 Responses to “Brunetta, i bamboccioni fuori casa a 18 anni

  1. Louis

    Me li da lui i soldi per mantenere una casa?

  2. ??

    Guarda se mi dà la casa gratis e me la mantiene lui me ne vado in questo momento…. dato che non credo sia possibile forse è meglio se si mette a lavorare e lascia in pace la gente che si fa il mazzo tutti i giorni.
    tanti baci e arrivederci

  3. Stefano

    E possibile denunciarlo per danni morali?
    io ho 36 anni, un dottorato di ricerca, esperienza di lavoro in USA, un anno di insegnamento a scuola ed ora DISOCCUPATO e senza indennità di disoccupazione, ovviamente vivo con mamma e papà. L’alternativa sono i sotto passi autostradali.
    Maledetto psico nano!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>