Tutta l'informazione che cercavi

Bambina fantasma in ascensore, il video dello scherzo in stile The Ring

Terrificante scherzo in arrivo dal Brasile: il video della bambina fantasma in ascensore sta letteralmente spopolando sul web. Probabilmente contagiati dai vari ‘The Ring’ e altri titoli simili provenienti dal Giappone, questo gruppo di brasiliani deve aver deciso che era ora di simulare la paura in stile orientale ed ecco che ha creato questo scherzo da cardiopalma, con uno dei protagonisti più tenebrosi di questo genere di film: i bambini.

In pratica il video che potete vedere qui sotto è stato realizzato appositamente per un programma televisivo in stile candid camera. Ci troviamo in un comune ascensore, quando all’improvviso un black out lo blocca e le luci si spengono. Quando torna la luce ecco che vicino a noi compare il fantasma di una bambina pallida, vestita di bianco, con bambola d’ordinanza in braccio che, come se la sua apparizione non fosse già abbastanza paurosa, lancia un urlo raggelante.

Ovviamente nel video viene anche spiegato il trucco: durante la sosta forzata, la bambina entra da un pannello scorrevole, fa la sua performance e poi durante un nuovo black out, esce di scena. Interessanti le reazioni delle vittime: la maggior parte urla e piange, ma c’è anche chi si getta a terra e chi si arrampica sul muro, uno sembra quasi sul punto di avere un infarto. Nessuno sembra invece notare che la bambina produce un’ombra e ha un riflesso: da quando i fantasmi sono dotati di queste caratteristiche? E voi come vi sareste comportati? :)

2 Responses to “Bambina fantasma in ascensore, il video dello scherzo in stile The Ring

  1. Uno scherzo davvero tremendo.
    Io credo che ci sarei rimasta…

  2. Nymeria

    Conoscendomi invece io probabilmente avrei tirato un cazzotto al presunto fantasma e avrei spedito la bambina in ospedale… non reagisco bene alle sorprese di questo tipo ;)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>