Tutta l'informazione che cercavi

Animali investiti: per la legge diventa obbligatorio il soccorso

Per legge d’ora in poi sarà obbligatorio soccorrere gli animali investiti. In pratica con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto attuativo del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, chi investe un cane o un gatto per strada è tenuto a prestargli soccorso, non si potrà fingere di non aver fatto nulla e andarsene. In pratica lo stato di animale ferito e la relativa necessità di trasporto viene equiparata a quello delle persone. Il che significa una modifica sostanziosa del Codice della Strada, con inclusa la possibilità di utilizzare i lampeggianti e la sirena da parte delle ambulanze veterinarie.

Gianluca Felicetti, presidente della Lav e Carla Rocchi, presidente dell’Enpa, hanno dichiarato soddisfatti: ‘La norma ha preso atto del cambiamento del sentire comune sul dovere di prestare soccorso anche agli animali. Nel decreto siamo riusciti a far inserire il pieno riconoscimento del privato cittadino che porta per dovere civico un animale incidentato in un ambulatorio veterinario, la necessità di intervento anche ai fini della tutela dell’incolumità pubblica e il pieno riconoscimento dell’attività delle Guardie zoofile. Ora le Regioni e i Comuni devono rafforzare i propri compiti di intervento già previsti da altre normative‘.

Il decreto ministeriale poi pensa anche a stabilire le caratteristiche delle autoambulanze veterinarie e la certificazione da parte del veterinario dell’effettivo stato di necessità di intervento sul cane, evidenziando gli eventi patologici che possono provocare questa situazione come ferite aperte, emorragie, convulsioni, alterazioni e traumi gravi.

Se abbiamo inteso, bene, adesso se investite un cane, un gatto, un piccione o un cavallo, avete l’obbligo di fermarvi e prestare soccorso che potrebbe significare o chiamare i servizi veterinari dell’Asl o trasportare d’urgenza l’animale ferito dal veterinario. Secondo quanto stabilito da questa legge, solo in questi casi non si verrà sanzionati se si passa col rosso al semaforo, ma il veterinario dovrà poi certificare l’effettivo stato di necessità dell’animale.

Ora, ci sorge un dubbio: la legge cosa prevede per il dopo? Mi spiego meglio. Investo un gatto, lo porto d’urgenza da un veterinario libero professionista che gli presta le cure del caso. Se l’animale sopravvive a questo stato di urgenza, ma magari ha bisogno di ulteriori cure sul lungo periodo, cosa ne facciamo? Ovviamente il veterinario non può prenderlo con sé, sarebbe come chiedere a un medico della mutua di adottare i senzatetto che cura quotidianamente. E non si può neanche pretendere che l’investitore/soccorritore lo adottino. Il problema è che attualmente se in questi frangenti porti un gatto ferito dal veterinario, presti le prime cure e poi chiami l’Asl, che di fatto dovrebbe occuparsi degli animali vaganti sul territori, ma che in pratica tende sempre a passare ad altri la patata bollente, ti senti rispondere ‘Se hai prestato le prime cure, allora il gatto è automaticamente diventato di tuo possesso, quindi non è di nostra competenza’. Se la legge non prevede anche un cambiamento di politica delle Asl, verrà fuori un pasticcio ancora più grande.

One Response to “Animali investiti: per la legge diventa obbligatorio il soccorso

  1. Simply desire to say your article is as astounding.. The clarity in your publish is just excellent and that i could assume you are an expert in this subject… Fine along with your permission allow me to snatch your feed to stay updated with coming near near post. Thank you one million and please carry on the gratifying work. Pinellas Park Roofing, 9753 66th St., #206, Pinellas Park, FL, 33782, US, 727-755-0026

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>