Tutta l'informazione che cercavi

Amelia Earhart: sono stati identificati i resti della celebre pilota

Amelia Earhart

Amelia Earhart – Sono stati finalmente identificati i resti della celebre pilota Amelia Earhart. Nel 1940 su una remota isoletta dell’Oceano Pacifico vennero ritrovati dei resti umani del corpo di una donna. Visto che Amelia Earhart era scomparsa nel 1937 durante un volo sopra il Pacifico, si era ipotizzato che quei resti potessero essere proprio della donna, ma le tecniche mediche dell’epoca non avevano permesso l’identificazione precisa del corpo. Adesso, invece, una ricerca pubblicata sulla rivista Forensic Anthropology e realizzata da Richard Jantz, del Centro di Antropologia Forense all’Università del Tennessee, ha permesso di rivalutare meglio gli esami fatti nel 1940.

Amelia Earhart: identificato il corpo della pilota scomparsa nel Pacifico

Pensate che nel 1940 quei resti erano stati attribuiti ad un uomo. La ricerca condotta da Richard Jantz, invece, ha permesso di scoprire che quelli erano i resti di una donna. Jantz ha sfruttato le potenzialità del programma Fordisc per accertare età, sesso e statura dei resti ossei.

Successivamente il programma ha confrontato i dati ricavati con un ampio campione di riferimento. Il risultato è stato chiaro: le analisi hanno svelato che quei resti assomigliavano ad Amelia Earhart più che al 99% del resto del campione di riferimento.

Se vi chiedete come abbia fatto Jantz a sapere quanto fosse alta Amelia Earhart, è semplice: ha stabilito la lunghezza delle sue ossa usando delle fotografie e i suoi vestiti. Secondo Jantz, visti i risultati della ricerca, la spiegazione più plausibile è che quelli siano proprio i resti di Amelia Earhart.

Via: Ansa

Foto: pacificaviationmuseum

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>