Tutta l'informazione che cercavi

Albero di Natale: artificiale o vero, quale scegliere?

Albero di Natale con neve

Si avvicina il ponte dell’Immacolata, il Natale si avvicina sempre di più, quindi è d’obbligo la scelta dell’albero di Natale giusto. Come ogni anno, giunti in questo periodo, si impone la scelta: albero di Natale artificiale o vero, quale scegliere? E’ importante la scelta corretta di questo simbolo per eccellenza della tradizione natalizia. La tendenza attuale è quella di prendere un albero di Natale artificiale, i motivi di questa scelta sono diversi. Andiamo a vederli insieme.

La maggior parte delle persone preferisce comprare un albero di Natale artificiale. Prima di tutto ne compri uno e per anni e anni sei a posto. Poi non perde gli aghi di pino in casa. In commercio poi ne esistono di diverse tipologie: monocromatici, con diverse tonalità di verde, ci sono quelli tutti bianchi, tutti rossi o, perché no, tutti neri. E’ intuibile perché nella maggior parte delle case degli italiani ci sia questa tipologia di abete.

Di maggiore impatto è sicuramente l’albero di Natale vero, però bisogna sceglierlo con attenzione: bisogna andare a prenderlo negli appositi vivai, onde evitare di contribuire al disboscamento delle nostre foreste. Se è vero che scenograficamente è migliore, ci impone un paio di problemi. Prima di tutti gli aghi che continuano a cadere. E poi dove lo piantiamo una volta esaurita la sua funzione? Non tutti hanno giardini o campi che consentano il reinserimento in natura. E’ pur vero che ci sono alcuni vivai che consentono di restituire l’albero finito il periodo natalizio, però dobbiamo controllare che l’abete venga effettivamente piantato di nuovo e non trasformato in legna da ardere.

Un albero di Natale che aveva preso piede qualche anno fa era quello a fibre ottiche: nei suoi fasci è già predisposta l’illuminazione, multicolore, variopinta e continuamente cangiante, quindi è già bello di per sé, senza particolari addobbi. Utile magari negli uffici o negli spazi ristretti o se si ha poco tempo da dedicare alle decorazioni: lo apri, distendi bene i rami, attacchi la spina ed è fatta.

Se siete particolarmente sbarazzini, in commercio ci sono alberi di Natale decisamente meno tradizionali, per esempio li trovate già innevati, in plexiglass, fatti di piume, di strutture metalliche e via dicendo. E poi ci sono anche gli alberi di Natale fai-da-te. Occhio poi anche alle dimensioni e alla presenza di bambini e animali in casa. Scegliete l’albero in base alle dimensioni della location prevista di installazione e al numero di decorazioni che avete. Se poi avete bambini piccoli o animali, magari preferirete optare per un albero più piccino, da collocare in alto fuori dalla loro portato. Come è fatto il vostro albero di Natale? Il nostro è un tradizionale abete artificiale, con tre tonalità di verde fra le fronde e decorazioni nei toni del blu/azzurro e argento. :)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>