Tutta l'informazione che cercavi

martedì, 2 gennaio 2018Daily Archives

Matrimoni vip: Paris Hilton sposa Chris Zylka

Paris Hilton Chris Zylka

Paris Hilton e Chris Zylka sposi: la ricca ereditiera ha detto sì alla romantica proposta di matrimonio sulla neve che l’attore ha preparato per la ricca ereditiera americana. Proposta che, ovviamente, non poteva che essere subito condivisa sui social: del resto Paris Hilton praticamente la sua vita la vive su Instagram, giusto che ci sia anche un momento così importante per lei. “Ho detto sì! Sono così felice di essere fidanzata con l’amore della mia vita. Il mio migliore amico… Continue reading »

Biodegradabilità, parola d’ordine del 2018: sacchetti di frutta e verdura a pagamento

Biodegradabilità, sacchetti di frutta e verdura a pagamento

Il 2018 sarà un anno all’insegna della biodegradabilità. Il che vuol dire che da quest’anno pagheremo anche i sacchetti della frutta e della verdura. Quello che succede è questo: dal 1 gennaio sono stati eliminati i sacchetti di plastica leggeri che si usavano per imbustare frutta, verdura, affettati, carne e pesce al supermercato. In loro vece, arrivano i sacchetti biodegradabili e compostabili. Peccato solo che tali sacchetti, rispettosi della natura e del concetto di biodegradabilità, saranno a pagamento. La notizia, prevedibilmente, ha reso contente alcune persone e altre un po’ meno.

Biodegradabilità: Legambiente a favore dei sacchetti a pagamento

Una notizia del genere, al primo impatto, suscita nei consumatori un pensiero non molto carino: arriva un nuovo caro-spesa. Secondo Stefano Ciafani di Legambiente, invece, bisogna vedere la questione da un altro punto di vista: “L’innovazione ha un prezzo ed è giusto che i bioshopper siano a pagamento, purchè sia garantito un costo equo che si dovrebbe aggirare intorno ai 2/3 centesimi a busta. Così come è giusto prevedere multe salate per i commercianti che non rispettano la vigente normativa. In questi anni gli italiani hanno apprezzato molto il bando dei sacchetti non biodegradabili, siamo sicuri che accoglieranno bene questa importante novità riguardante gli shopper leggeri e ultraleggeri finalmente compostabili. Occorre affrontare con efficacia il problema dell’usa e getta e allo stesso tempo contrastare il problema dei sacchetti illegali, ancora troppo diffusi, e promuovere le filiere delle produzione industriali innovative e rispettose dell’ambiente. Allo stesso tempo auspichiamo che l’Italia continui a seguire, con impegni e azioni concrete, la strada tracciata in questi anni e la strategia messa a punto, basata sulla corretta gestione dei rifiuti da parte dei comuni, l’economia circolare promossa dalle imprese e il contrasto al marine litter, grazie anche alle ultime novità arrivate dalla legge bilancio, e infine una maggiore tutela e salvaguardia dell’ambiente marino e della biodiversità”.

Il problema, però, è vedere se tutti gli esercenti faranno rincari di soli 2-3 centesimi a busta o se, invece, con questa scusa alzeranno in maniera eccessiva i prezzi.

Biodegradabilità: il Codacons ha da ridire sui sacchetti a pagamento

Di diverso avviso, invece, il Codacons che pensa più che altro all’ennesima stangata per le famiglie. Ecco quanto sostenuto dal Codacons: “Questo significa che ogni volta che si va a fare la spesa al supermercato occorrerà pagare dai 2 ai 10 centesimi di euro per ogni sacchetto, e sarà obbligatorio utilizzare un sacchetto per ogni genere alimentare, non potendo mischiare prodotti che vanno pesati e che hanno prezzi differenti. Tutto ciò comporterà un evidente aggravio di spesa a carico dei consumatori, con una stangata su base annua che varia dai 20 ai 50 euro a famiglia a seconda della frequenza degli acquisti nel corso dell’anno”.

Secondo il presidente Carlo Rienzi questa sarebbe una “vera e propria tassa occulta a danno dei cittadini italiani che non ha nulla a che vedere con la giusta battaglia in favore dell’ambiente”. Voi che ne dite?

Foto: 127611680@N02

Ferdinando Imposimato è morto: addio al magistrato italiano

Ferdinando Imposimato

E’ morto Ferdinando Imposimato: questa mattina all’età di 81 si è spento a Roma il magistrato e politico italiano, presidente onorario aggiunto della Corte di Cassazione. Era ricoverato presso il Policlinico Gemelli della capitale. Ferdinando Imposimato era nato a Maddaloni, in provincia di Caserta, nel 1936: nella sua carriera è stato giudice istruttore di celebri processi della storia italiana, come quello sul rapimento di Aldo Moro nel 1978, quello sulla Banda della Magliana nel 1981, quello sull’attentato a papa Giovanni… Continue reading »

Black Mirror, su Netflix la 4° stagione in streaming: la trama

Black Mirror

Black Mirror è tornato su Netflix: non che se ne sia mai andato, ma la quarta stagione di questa serie è arrivata su Netflix a partire dal 29 dicembre, con ben sei nuovi episodi. Per chi ancora non conoscesse Black Mirror, si tratta di una serie distopica che parla in maniera assai ironica e strana della nostra vita hi-tech. Tutti gli episodi sono indipendenti l’uno dall’altro, potete vederli anche slegati e la loro particolarità è il finale, sempre sorprendente e inquietante. Black Mirror è una serie scritta e ideata da Charlie Brooker e prodotta da Brooker e Annabel Jones. In questa quarta stagione, ciascun episodio è diretto da un regista diverso: Jodie Foster, Toby Haynes, John Hillcoat, Colm McCarthy, Tim Van Patten e David Slade. Come attori, invece, ricordiamo Cristin Milioti, Jesse Plemons, Rosemarie DeWitt, Jimmi Simpson, Andrea Riseborough, Aldis Hodge, Maxine Peake, Letitia Wright e Michaela Coel.

Continue reading »