Tutta l'informazione che cercavi

10 ragioni per cui New Orleans è la città regina del macabro

new-orleans

Chi è stato a New Orleans lo sa: in quella città si respira un’aria particolare, che ti spinge a girare per il Garden District alla ricerca dei vampiri di Anne Rice o per Bourbon Street sperando di incontrare uno dei Cacciatori di Sherilyn Kenyon. Fra uragani, vodoo, la colonia penale francese originaria, il cristianesimo, gli schiavi e via dicendo, ecco che New Orleans è la città del macabro per eccellenza. Ma quali sono i dieci aspetti più macabri di New Orleans? Scopriamoli insieme.

1. Alta media di omicidi

New Orleans ha una media di omicidi annui che è dieci volte più alta la media nazionale. Per anni è stata al primo posto della Deadlist delle città americane, solo nel 2012 è scesa al terzo posto. E nessuno sa spiegarsi il perché.

2. Le vittime di Katrina

Gli argini di New Orleans sono stati progettati per resistere agli uragani di categoria 3, ma Katrina è stato un categoria 5: gli argini sono stati divelti, la città è stata invasa dall’acqua, il bilancio dei morti finale è stato di 1836 vittime. E più di 700 persone sono ancora catalogate come disperse.

3. I cani non sono al sicuro

Nel gennaio 2013 un cane dei Servizi Segreti è caduto ed è morto dal tetto di un garage di sei piani. E’ morto durante il servizio di protezione del vicepresidente Joe Biden. Pare che il cane abbia deciso improvvisamente di saltare verso un tetto vicino. Qualcuno ipotizza che ci fossero delle forze del Male in azione.

4. Omicidi esotici

Non solo cittadini di New Orleans, ma anche stranieri vengono regolarmente uccisi. Pare che nel 1937 la casa Gardette-Laprete venisse affittata da un sultano che la trasformò in un harem. Non attirò mai l’attenzione su di sé, almeno fino a quanto non venne notato del sangue filtrare sotto la porta. Arrivata la polizia, scoprì che tutta la famiglia e l’harem erano stato massacrati, mentre il sultano era stato sepolto vivo. Pare che i fantasmi delle vittime camminino ancora per le stanze, mentre di sottofondo si sentono le urla delle vittime.

5. Tomb Raider

Attenzione a visitare i famosi cimiteri di New Orleans: bisogna andare con guide sicure e sempre in gruppo, perché gli scippi e le aggressioni sono fequenti. Comunque se andate al Saint Louis Cemetery No. 1 noterete che molte tombe sono state aperte: i tombaroli sono una delle piaghe di New Orleans.

6. La Regina del Voodoo

New Orleans è anche la città del voodoo per eccellenza. Sempre nel Saint Louis Cemetery No. 1, luogo fra i più infestati degli Stati Uniti, trovate la tomba di Marie Laveau. Qui i credenti lasciano offerte e disegnano tre X sul lato della tomba, in modo che la Regina del Voodoo di New Orleans li esaudisca.

7. Voodoo e Louis Armstrong

In Congo Square durante le riunioni degli schiavi si tenevano spesso riti voodoo: spesso era frequentata anche da Marie Laveau. Congo Square oggi si trova nel Louis Armstrong Park, dove si tiene l’annuale Jazz Festival. Questo luogo è dunque patria del jazz e del voodoo, ancora oggi è territorio sacro ricco di energia spirituale.

8. Fantasmi immobiliari

Il Palazzo LaLaurie nel Quartiere Francese è un altro dei luoghi più infestati di New Orleans. LA casa è passata di proprietario in proprietario, fra cui anche Anne Rice e Nicholas Cage. Ma il personaggio più caratteristico fu la stessa Delphine LaLaurie. Era una donna mondana, dava feste stravaganti, durante i quali cambiava abiti di continuo. Ma non perché amasse ostentare la sua ricchezza: durante le feste, per un’oretta la padrona di casa scompariva per andare nella stanza degli orrori dove torturava atrocemente lo schiavo di turno, vivo o morto che fosse. Delphine venne linciata pubblicamente.

9. Jazz Funeral

Fino al 1905, New Orleans venne funestata dalla febbre gialla. La superstizione vuole che i fantasmi possano uscire dalla tomba e trasmettere la malattia. Per evitare che questi spiriti trovassero la via di casa, ecco che il funerale si trasforma in un procedimento per confondere gli spiriti. La bara del defunto viene messa su un carrello e portata verso il cimitero seguendo un percorso casuale verso la periferia della città. Segue il corteo funebre che sbatte pentole e oggetti rumorosi per confondere gli spettri. Ecco che in tempi moderni tutto questo si è trasformato in un Jazz Funeral.

10. Sarcofagi non sepolti

I cimiteri di New Orleans sono famosissimi e numerosissimi. Il problema è che la maggior parte di New Orleans è costruita sotto il livello del mare: ecco che questo fa sì che i corpi possano galleggiare fuori dal suolo se vengono seppelliti. Questo spiega il perché nei cimiteri di New Orleans spesso le bare si trovino fuori dalla terra. Queste cripte sono diventate molto famose e sono piene zeppe di defunti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>