Tutta l'informazione che cercavi

10 Pokémon ispirati al mito e alla leggenda

Pokémon, Magikarp

Pokémon – Riuscire a creare e inventarsi da zero centinaia e centinaia di mostriciattoli immaginari è un lavoro duro. Le combinazioni di ali, artigli e denti che puoi realizzare non sono infinite e prima o poi il rischio è quello di cominciare a ripetersi. Ecco spiegato allora perché i creatori dei Pokémon si sono ispirati a diverse fonti per creare i loro mostriciattoli. Se molti Pokémon assomigliano ad animali realmente esistenti, ecco che alcuni Pokémon traggono, invece, ispirazione dal mondo dei mito e della leggenda. Quindi andiamo a vedere la top ten dei dieci Pokémon ispirati a miti e leggende.

Pokémon ispirati ai miti e leggende

  1. Magikarp: è forse uno dei Pokémon più inutili del gioco, l’unica sua virtù è che si evolve nel potente drago Gyarados (in Pokémon Go con ben 400 Caramelle). Magikarp sarebbe stato, però, ispirato da una leggenda cinese. Secondo tale leggenda, in cima ad una cascata sorge la Porta del Drago. Sono poche le carpe che riescono a nuotare contro corrente, meno ancora quelle che riescono a fare il balzo fino alla Dragon’s Gate. Quelle che, però, ci riescono, si trasformano in enormi e potenti draghi
  2. Raichu: questa evoluzione di Pikachu soffre di una forma di inferiorità rispetto alla sua origine. Se ci viene chiesto di nominare un Pokémon Elettro, tutti subito pensiamo a Pikachu, la sua versione base. Ma il povero Raichu non lo calcola nessuno. Tuttavia anche Raichu ha tutti i suoi poteri elettrici. Inoltre pare che sia nato da Raiju, la bestia del tuono per i giapponesi. Non solo il nome è simile, ma anche i poteri: il fulmine è la loro arma
  3. Shiftry: Shiftry è un Pokémon Buio/Erba che fa la sua comparsa nella Terza Generazione. Vive negli alberi secolari e usa le sue mani fatte di foglie per far esplodere i nemici tramite il vento. Shiftry ha anche dei poteri psichici che gli permette di leggere le menti dei nemici. La fonte di ispirazione di Shiftry sarebbero i tengu, demoni della tradizione giapponese dotati anche essi di capacità psichiche: odiano i bugiardi. Inoltre sono anche capaci di generare venti devastanti
  4. Zapdos: Zapdos è un Pokémon Leggendario di tipo Elettro, anche lui a suo agio nel far piovere fulmini sui nemici. Il Pokédex spiega che Zapdos vive nelle nuvole temporalesche e controlla i fulmini. Fra i nativi americani c’è la leggenda degli Uccelli del Tuono, capaci di generare il tuono sbattendo le ali. E’ così grande da riuscire a pescare le balene dall’oceano. Inoltre caccia le creature sottomarine generando lampi
  5. Mawile: è il Pokémon Ingannatore. Sembra tranquillo e placido, ma dietro la testa nasconde delle mascelle capaci di divorare i nemici. Dietro il Mawile si cela la leggenda della Futakuchi-onna, una donna che cela una bocca famelica sotto i capelli. In alcune leggende è un demone mutaforma, in altre una donna che non ha ricevuto abbastanza cibo: la sua fama ha fatto nascere una bocca sulla nuca, con i capelli che fungono da tentacoli per acchiappare il cibo
  6. Ho-Oh: altro Pokémon Leggendario, questa volta di Fuoco, che compare solamente davanti ai puri di cuore. Vive sul fondo dell’arcobaleno e le sue penne portano gioia a coloro che le trovano. Il mito della Fenice è presente in molti paesi: è l’uccello leggendario che prende fuoco e rinasce dalle sue ceneri. In Cina e Giappone la fenice è simbolo dell’imperatore, mentre la fenice asiatica rappresenta uno dei quattro guardiani celesti. In Cina la fenice era nota con il nome di Fenghuang, in Giappone con quello di Ho-o. Vi ricorda niente?
  7. Espeon: è un Pokémon micidiale, sembra un gatto con una coda divisa in due e si ispira ai Bakeneko, spiriti giapponesi che iniziano la loro esistenza come normali gatti. Tuttavia, man mano che invecchiano, cominciano a camminare sulle zampe posteriori. Grazie alla loro coda infuocata, i Bakeneko possono illuminare la strada e dare fuoco alle cose. Inoltre si dice che siano anche capaci di mutare in forma umana per generare maggior caos. Nel Sud America, invece, esiste la leggenda di una creatura chiamata Carbuncle, in incrocio fra cane e gatto che aveva un gioiello in fronte. Proprio come Espeon
  8. Golurk: sono i Pokémon Automaton, creati nell’antichità per proteggere persone e Pokémon. I Golem di Praga di origine ebraica vi ricordano niente?
  9. Ninetails: è un Pokémon di Fuoco che si evolve da Vulpix. In giapponese esistono degli spiriti chiamati Kitsune, capaci di assumere la forma di una volpe. Man mano che invecchiano, ai Kitsune spuntano nuove code. Quando arrivano ad avere nove code, diventano bianchi, esattamente come il Vulpix si evolce nel bianco Ninetails. Inoltre nel Pokédex Ninetails sembra avere la capacità, tramite i suoi occhi rossi, di dominare la mente dei nemici. Stessa cosa che fanno i Kitsune
  10. Whiscash: è un Pokémon di Terza Generazione di tipo Acqua/Terra. Assomiglia ad un grosso pescegatto ed è molto territoriale. Se minacciato, scatena terremoti. Nella mitologia giapponese esiste il Nazazu, uno spirito dispettoso capace di causare calamità, soprattutto i terremoti. Inoltre questo spirito si mostra spesso sotto forma di un pescegatto gigante

Via: ListVerse

Foto: 100nsninja

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>