Tutta l'informazione che cercavi

10 film Disney dalle origini horror

Non c’è niente da fare: per quanto Disney ci abbia provato, molti dei suoi film hanno delle chiare origini horror. Tutte quelle belle canzoncine e quel traboccare di buoni sentimenti non devono farci dimenticare che la maggior parte dei cartoni animati Disney si basa su fiabe che in origine erano quanto mai macabre e truculenti, talune con particolari splatter degni di un B-movie. Andiamo dunque a vedere dieci di questi film Disney dalle insospettate origini horror.

1. Pocahontas

Pocahontas da giovane venne catturata dagli inglesi, il marito venne ucciso e lei fu più volte violentata. Rimasta incinta, venne convertita al cristianesimo, ribattezzata Rebecca e data in sposa a un coltivatore di tabacco di nome John Rolfe. Dopo due anni, durante un viaggio di ritorno in Virginia Pocahontas comincia a vomitare e muore poco dopo: si parla di vaiolo, polmonite, tubercolosi. Tuttavia potrebbe essere anche stata avvelenata, per evitare che insegnasse alle tribù tutto quello che aveva imparato fra gli inglesi.

2. Il Gobbo di Notre Dame

Frollo salva il bambino deforme, lo adotta e gli dà il nome di Quasimodo. Almeno fino a quando Frollo non si innamora di Esmeralda, una zingara. Quasimodo la rapisce, ma viene caturato dal bel soldato Febo, di cui Esmeralda si innamora. Quasimodo viene torturato e lasciato alla gogna. Intanto Febo e Esmeralda si incontrano di nascosto, ma Frollo li scopre e per gelosia accoltella Febo. Esmeralda viene accusata dell’omicidio, torturata, dà una falsa confessione e viene condannata all’impiccagione. Quasimodo la salva, la nasconde a Notre Dame, Frollo cerca di violentarla, poi la consegna alle truppe e Quasimodo getta giù Frollo dall’alto della chiesa. Alla fine Quasimodo va nella cripta e si addormenta per sempre intorno al cadavere in decomposizione di Esmeralda.

3. Red e Toby

Qui la storia è più complessa. A quanto pare la volpe porta il cane su un binario, arriva un treno e lo uccide. Poi arriva una cucciolata di volpine, che vengono gasate, mentre la madre viene intrappolata e uccisa. Succede la stessa cosa con una compagna successiva, poi arriva un’epidemia di rabbia fra le volpi, viene messo del veleno per uccidere le volpi , un bambino lo mangia e muore. Alla fine muoiono tutti. Che allegria.

4. Ercole

Zeus travestito da Anfitrione, fa sesso con la di lui moglie, Alcmena e nasce Ercole. Ma anche Anfitrione fa sesso con lei la stessa notte ed ecco che nascono due gemelli. Da grande Ercole sposa la principessa Megara, hanno due figli che lui uccide quando viene spinto alla pazzia da Era. Quando poi Ercole uccide il centauro Nesso, reo di aver tentato di violentare la sua nuova moglie Deianira, questi in punto di morte consegna alla donna il suo sangue, dicendole che è un filtro d’amore. La donna lo mette su una tunica che fa indossare ad Ercole ed ecco che l’eroe agonizza. Non pago, si costruisce una pira funebre e si immola da vivo. Tuttavia la sua parte immortale sopravvive e va a vivere nell’Olimpo.

5. Biancaneve

Quando il Cacciatore riporta alla Regina gli organi interni di Biancaneve (in realtà quelli di un maiale o di un daino), la Regina divora il fegato e i polmoni. Capito l’inganno, cerca di uccidere la figliastra in tre modi: tira il corsetto di Biancaneve così stretto da soffocarla; le mette il veleno nella spazzola, veleno che la fa cadere addormentata; mette il veleno nella mela. Quando il principe sposta la bara per portare il corpo di Biancaneve con sé, ecco che la mela cade fuori dalla bocca di Biancaneve, i due si sposano e la Regina è costretta a danzare fino alla morte al loro matrimonio, indossando scarpe arroventate.

6. La Sirenetta

Nel racconto di Hans Christian Andersen la lingua della Sirenetta viene tagliata via, i suoi piedi sanguinano di continuo, il principe sposa un’altra, lei si getta in mare e muore. Il racconto che ispirò lo scrittore inizialmente era quello chiamato Ondina: qui uno spirito d’acqua sposa un cavaliere e ottiene un’anima umana, ma la famiglia di lei fa pressioni sul matrimonio. Inclusa una sorellastra che va a vivere con gli sposini e di cui il cavaliere si innamora. I due trattano male Ondina, la qual cosa fa arrabbiare lo zio e alla fine Ondina si suicida gettandosi in un fiume per salvare marito e sorella dall’ira dello zio. Perde così la sua anima umana, diventa uno spirito, il cavaliere sposa la sorella, ma questo non è previsto dal protocollo degli spiriti ed ecco che Ondina è costretta ad uccidere l’ex marito. Dopo la sua sepoltura, un ruscello nasce e circonda la tomba.

7. La Bella Addormentata

La fiaba della Bella Addormentata la conosciamo tutti: il fuso magico, il sonno, la barriera di rovi, il bacio del principe. Tuttavia nella versione di Briar Rose, a cui i fratelli Grimm si rifanno, durante il sonno un re violenta Aurora che dà alla luce due gemelli. Uno dei due le toglie la scheggia del fuso da sotto il dito e la principessa si risveglia. La regina madre, un’orchessa, decide di mangiare nuora e gemelli, ma alla fine il re arriva in tempo, uccide la madre e salva la situazione.

8. Cenerentola

Nella versione Grimm non edulcorata, il principe sparge catrame sui gradini del palazzo, per bloccare Cenerentola. Tuttavia il piano fallisce e gli rimane solo la scarpetta. Le sorellastre, nel tentativo di indossare la scarpa, si affettano l’alluce e il tallone. L’inganno verrà scoperto dagli uccellini amici di Cenerentola fanno notare il sangue sulle calze delle sorelle. A questo punto gli occhi delle sorellastre vengono beccati dai medesimi volatili per punirle della loro malvagità. Una versione più antica di Cenerentola, pubblicata da Giambattista Basile nel 1634, parla anche di una governante confidente di Cenerentola che le consigliava di uccidere la matrigna sbattendole il coperchio di una cassa di legno sulla gola e di romperle il collo. Qui Cenerentola deve poi convincere il padre a sposare la governate, uccide la matrigna e il matrimonio procede. Solo che la governante aveva sette figlie e ben presto il padre comincia a ignorare Cenerentola. Tutti la maltrattano, diventa la serva di casa e ci sarà comunque un lieto fine.

9. Aladdin

Nella versione originale, Ali Babà rivela le parole magiche per entrare nella caverna dei quaranta ladroni al fratello Cassim. Questi si dimentica però le parole per uscire e quando i ladroni ritornano, lo uccidono. A questo punto lo dividono in quarti e li posizionano fuori dalla porta, come avvertimento per futuri ladri. A questo punto Ali Babà recupera le parti di Cassim, chiede alla schiava Morgiana di ricucire Cassim come se fosse morto di morte naturale. Intanto i ladri scoprono dove vive Ali Babà, ma Morgiana li coglie sul fatto e versa olio bollente nei vasi dove si nascondevano. E pugnala a morte il capo. Chi è Cassim? Ma il padre di Aladdin, in uno dei sequel almeno.

10. Pinocchio

Nella prima versione di Pinocchio, il burattino in realtà viene punito con la morte per essere stato un bambino cattivo. Quando Pinocchio prende in giro Geppetto, scappa, Geppetto lo insegue, viene arrestato dalla polizia, Pinocchio torna a casa, trova il grillo che gli fa la predica e gli lancia un martello che lo uccide. Successivamente viene quasi bruciato e incontra la bella fata dai capelli blu che gli dice che è morto e che è in attesa di portare via il suo corpo. Successivamente il gatto e la volpe lo appendono ad un albero e lo guardano soffocare.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>