Tutta l'informazione che cercavi

10 creature o strutture mitiche che ancora esistono. O che hanno un fondo di realtà

Ci sono delle creature mitiche realmente esistenti. Fondamentalmente adesso siamo abbastanza scettici: nonostante amiamo leggere storie fantastiche e guardare film horror con svariati mostri, sappiamo benissimo che questi ultimi non sono reali e che il mondo vero non è mai così eccitante. Eppure, nonostante Babbo Natale e il Coniglio Pasquale non esistano, queste figure hanno comunque un fondo di verità: andiamo dunque a vedere dieci creature mitiche che ancora esistono o che sono esistite, anche se magari un po’ diverse da quelle entrate nell’immaginario collettivo.

Imoogi

Gli Imoogi sono enormi pitoni delle leggende coreane, ritenuti stadi giovanili dei draghi. Vivono in acqua o grotte e vivono per migliaia di anni prima di diventare dei draghi veri e propri e ascendere al cielo. In Sud America esistevano dei pitoni giganteschi che è facile scambiare per giovani draghi. A dire il vero si sono estinti parecchio tempo fa.

Moby Dick e il capitano Achab

Moby Dick del Capitano Achab in realtà era un capodoglio, non una balena. E’ però esistito un vero Mocha Dick, così chiamato perché viveva nei pressi dell’isola di Mocha che ha superato in astuzia un centinaio di navi baleniere, sconfiggendone tre in una volta sola. E il Capitano Achab ha avuto un predecessore, tale Capitano Pollard che voleva vendicarsi dopo che la sua nave era stata affondata. Solo che anche la seconda nave su cui si era imbarcato è naufragata, a causa di una tempesta, per cui ha finito i suoi giorni come guardiano notturno. Il mare non faceva per lui.

Torre di Babele

Esistono delle prove archeologiche che effettivamente Nabucodonosor II commissionò i lavori per la Torre di Babele. Non, Babil Junior non vale come prova. In realtà pare che fosse una ziggurat chiamata Etemenanki, tempio dedicato al dio Marduk che fu poi distrutta da Alessandro Magno. Molti tentarono di ricostruirlo, ma i lavori rimasero fermi ed ecco che è diventato simbolo dell’incapacità umana di lavorare insieme.

Berserker

I Berseker sono veramente esistiti, non sono solo personaggi dei GdR o dei cartoni animati. Nelle vecchie poesie nordiche troviamo spesso accenni alla loro esistenza, ma da dove hanno tratto la loro forza e frenesia in battaglia? Beh, a quanto pare prima della battaglia si imbottivano di qualche allucinogeno, magari qualche simpatico funghetto che li privava della paura: in questo modo erano più forti e sordi al dolore.

Scilla e Cariddi

Scilla e Cariddi esistono veramente. Ulisse per tornare a Itaca dovette attraversare questo stretto canale. Da una parte c’era la simpatica Scilla, mostro multi-teste che si divertiva ad assaggiare membri dell’equipaggio. Dall’altra parte c’era Cariddi, un mostro marino antesignano della vasca idromassaggio che risucchiava navi e marinai nel suo gorgo. Saggiamente Ulisse decise di veleggiare verso Scilla: meglio perdere qualche membro dell’equipaggio che tutta la nave. Scilla e Cariddi in realtà sarebbe lo Stretto di Messina. Cariddi esiste veramente, non c’è nessun mostro, ma solo un vortice con una corrente decisamente più leggera rispetto alle leggende. Per quanto riguarda Scilla, potrebbe essere una fantasiosa interpretazione dei banchi rocciosi.

Metalupo

Avete presente il Metalupo della serie Game of Thrones? Trattasi in origine del Dire Wolf o Canis dirus, enorme lupo estintosi vissuto durante il Pleistocene e ora estintosi. Tranne che dalle parti della Barriera. Molto più grandi dei lupi normali, avevano denti enormi, ma ebbero numerosi problemi a trovare fonti alimentari, per questo si estinsero. Attualmente ancora in vita troviamo Nymeria, dispersa fra le foreste e alla guida di branchi selvaggi, Cagnaccio, sempre più ringhioso, si trova con Rickon, Estate, insieme a Bran oltre la Barriera e Spettro, sempre alle calcagna di Jon Snow. Sono morti invece Lady di Sansa e Vento Grigio di Robb.

Amazzoni

Vi ricordate le Amazzoni? Le fiere guerriere esclusivamente femminili? Erodoto dice che scomparvero rapite dagli Sciti per rendere la loro genia più forte. Pare che queste acconsentirono, a patto che le figlie femmine venissero sempre educate come Amazzoni. Erodoto è noto per i suoi viaggi di fantasia, ma nelle tombe degli Sciti molte donne dimostravano di avere lesioni da battaglia e sono state sepolte con spade e archi, quindi questa volta lo scrittore forse aveva ragione.

Kraken

Il Kraken ci perseguita: lo troviamo nei Cavalieri dello Zodiaco, in Jules Verne, nei Pirati dei Caraibi e in tantissime altre leggende. Pare che sia stato ispirato banalmente da un calamaro gigante: avete presente che frittura si potrebbe fare? Tuttavia di recente un enorme calamaretto è stato ritrovato nell’Oceano Atlantico, era lungo quattordici metri, questo qualche danno a qualche imbarcazione potrebbe farlo.

Hobbit

Gli Hobbit esistono. O meglio, sull’isola di Flores in Indonesia alcuni scavi hanno permesso di portare alla luce uno scheletro delle dimension di un terzo di quelle di un normale umano. Inoltre sono state scoperte le ossa di nove persone simili, la più giovane risale a 12.000 anni fa. Potrebbe trattarsi semplicemente di persone che soffrivano di microcefalia, ma altri pensano a una specie a sé stante, come gli uomini di Neanderthal che avevano un antenato in comune con gli odierni esseri umani. Eppure l’Indonesia ha diversi vulcani attivi, qualcuno ha visto per caso un Anello nei dintorni?

Draghi

Adoro i draghi. Le teorie più accreditate parlano di coccodrilli giganti o di ossa di dinosauro. Però ecco che esisteva veramente il Megalania, un antico parente del drago di Komodo, che terrorizzava letteralmente gli aborigeni australiani. Era lungo otto metri, pesava 1,9 tonnellate, aveva una saliva velenosa con un potente anticoagulante.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>